Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Ferrovie in tilt in Liguria durante l’allerta meteo, il sottosegretario Traversi: “La colpa è di Autostrade”

Per Autostrade tuttavia non ci sarebbero state segnalazioni da parte di Rfi, ma vengono garantite verifiche nei prossimi giorni

Genova. Il sottosegretario ligure ai Trasporti Roberto Traversi affonda il colpo su uno degli obbiettivi delle critiche del suo partito, il M5S, partendo dai disagi patiti dai pendolari liguri in occasione dell’allerta meteo del 15 ottobre. La linea si è bloccata sia a levante, per la caduta di rami, sia a ponente.

“A seguito dei gravi disagi occorsi in Liguria nella giornata di martedì 15 ottobre c.a., in cui si sono verificati allagamenti della rete ferroviaria nel nodo di Genova e nella tratta ferroviaria tra Voltri e Cogoleto con conseguenti treni cancellati, pesanti ritardi e disagi per i viaggiatori, ho chiesto a RFI di fornirmi informazioni sia sulle cause dell’interruzione della linea, sia sugli interventi messi in atto per fronteggiare l’emergenza – scrive Traversi – RFI ha dichiarato che “L’area è stata più volte oggetto di sopralluoghi, ed è stata segnalata alle strutture competenti del gestore autostradale la problematica relativa allo smaltimento delle acque provenienti dalle carreggiate autostradali che, non essendo regolarmente convogliate, provocano l’intasamento dei sistemi di difesa della linea ferroviaria procurandone l’allagamento. Ad oggi non sono state intraprese azioni da parte del gestore autostradale per rimuovere la criticità che si è rappresentata nell’eccezionale evento meteo di ieri”.

RFI conclude nella sua nota “È evidente che nessun intervento sulla sede ferroviaria potrà risolvere questa criticità se non viene risolto il problema a monte”. “E sapete chi è il gestore delle autostrade in questo tratto? – continua Traversi – Società Autostrade. Torniamo ai mancati interventi di manutenzione di società autostrade che continuano a provocare danni e disagi al nostro territorio, ci sarà mai una fine? Possibile che nonostante quanto successo ancora ci siano ritardi nel rispondere a interventi di manutenzione necessari e più volte segnalati? Mi risulta che i primi solleciti siano stati effettuati da RFI su quel tratto già nel 2016 e ripetuti nel 2018”.

“RFI segnala, nella nota che ho richiesto, che quella tratta rientra tra le zone monitorate proprio perché si è a conoscenza dei rischi, ed è stata l’azione preventiva dei tecnici di RFI che ha garantito la sicurezza dei viaggiatori sospendendo la circolazione – conclude il sottosegretario – Mi auguro che vengano attuati immediatamente, a cura di società autostrade, gli interventi di sistemazione di convogliamento delle acque nelle carreggiate nel tratto interessato, e che vengano rimosse le criticità che si sono verificate a seguito degli eventi meteo di ieri che hanno creato gravi disagi non solo nel tratto stesso ma alla circolazione di tutta la Liguria”.

Dalla Direzione di Tronco di Genova di Autostrade per l’Italia, in merito a quanto dichiarato dal sottosegretario Traversi sulle cause dei recenti allagamenti della rete ferroviaria del nodo di Genova che RFI avrebbe imputato ad Autostrade per l’Italia, si apprende che le strutture tecniche locali non hanno ricevuto negli ultimi giorni alcuna segnalazione da parte di RFI circa problematiche dovute allo smaltimento delle acque provenienti dalle carreggiate autostradali.

La Direzione di Tronco di Genova sta eseguendo in ogni caso le opportune verifiche, confermando la propria disponibilità a valutare gli esiti delle analisi con la stessa RFI.