Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Eccellenza: il Sestri fa il ritmo. Il Busalla affonda l’Athletic risultati fotogallery

Nel quarto turno i rossoblù ottengono la terza vittoria con una gara da recuperare. Prima vittoria per il Rapallo Rivarolese

Quarto turno di campionato in Eccellenza che sembra poter iniziare a delineare le gerarchie della stagione. Un ruolo di primo piano lo vuole, e deve per lignaggio, avere il Sestri Levante che trova la terza vittoria di fila in attesa di recuperare la gara rinviata per l’allerta meteo.

A Molassana la gara non è semplice nonostante il colpo di testa dopo soli 2’ di Del Nero che sblocca subito la partita per i rossoblù. Al 27° Pane interviene sotto misura su un calcio di punizione e raddoppia, ma la reazione dei padroni di casa arriva tre minuti dopo quando Vagge tocca un tiro di Galleri e fa 1-2. In avvio di ripresa i sestrini tornano ad allungare con Cirrincione, ma proprio allo scadere Russotti interviene di testa riaprendo la gara. Nel recupero il Molassana si spinge in avanti e sfiora il clamoroso pareggio con Giacopetti che con un tiro teso non inquadra. 

Torna a vincere l’Imperia che per il momento è in vetta proprio con il Sestri. Si ferma la Genova Calcio invece che non riesce ad imporsi nonostante una buona gara e un palo e diverse occasioni che fanno aumentare il rammarico per una gara persa solo a 2’ dalla fine quando Pellegrino irrompe sul calcio d’angolo di Sancinito e decide la gara.

Finisce in parità il derby fra Cairese ed Albenga che comunque consente ai gialloblù di proseguire il ciclo di imbattibilità. Sono gli ospiti a passare in vantaggio alla mezzora con De Simone che si fa trovare solo nell’area avversaria e batte Stavros. La reazione gialloblù è immediata, ma Doffo di testa manda la sfera sulla traversa. Nella ripresa l’Albenga trova quasi subito il raddoppio ancora con De Simone che al 54° sembra chiuderla. Al contrario perché la Cairese trova finalmente la reazione e si riversa in avanti trovando un calcio di rigore 5’ più tardi. Dal dischetto non sbaglia Di Martino che accorcia. Il rosso rimediato da Doffo al 63°, però sembra riportare sulla terra i valligiani che non rinunciano a spingere in avanti e all’87° un altro rigore, sacrosanto per gomitata di Scalia sullo stesso Saviozzi (espulso il difensore), consente al bomber gialloblù di pareggiare i conti.

Giornata nera per l’Athletic Liberi che viene mandato al tappeto da un ispirato Busalla e dovrà fare i conti con una serie di squalificati nelle prossime giornate. Subito avanti gli ospiti con un tiro potente di Repetto dal limite dell’area che all’8° fa 0-1 e prime proteste dei gialloneroverdi che chiedevano un fallo laterale. Alla mezzora Minutoli firma il raddoppio arrivando puntuale al cross dello stesso Repetto. L’Athletic non c’è e al 43° Nelli risolve una mischia con il terzo gol biancoblù. Tre minuti dopo scorrono già i titoli di coda sulla gara perché Repetto corona una giornata perfetta per lui con la doppietta e lo 0-4. 

La ripresa è quasi incommentabile con i rossi ad Arrighetti e Cagliani che lasciano l’Athletic in 9 dopo dieci minuti. Esce anche Cotellessa per rosso al 68° poi Rossi va vicino al quinto gol colpendo il palo. Successivamente espulso anche Dondero e mister Mariani, mentre si fa male Lorefice e l’Athletic resta in 7. Finisce 0-4 meritatamente per un Busalla che fa valere un primo tempo strepitoso.

Resta nelle prime posizioni anche il Rivasamba che supera di misura il Pietra Ligure con un gol di Severi al 20°. Pietra che ci prova timidamente con Baracco e Castagna, ma ancora una volta l’attacco biancoazzurro non incide ed il Pietra resta nelle ultime posizioni.

Prima vittoria per il Rapallo Rivarolese che in casa batte il Baiardo in una partita bella ed emozionante. Prima parte di gara aperta con soventi ribaltamenti di fronte. Incerti chiama Basso alla deviazione in corner, poi Romei la tocca sotto, ma la sfera non inquadra la porta.

Al 37° Bertuccelli invece fa tutto bene ed infila Gaione per l’1-0 bianconero. Al 45° il raddoppio è su rigore che si guadagna Menini e trasforma Romei. Si va alla ripresa quando al 70° finalmente il Baiardo trova il gol con Napello, ma meno di dieci minuti dopo Calvo imbecca Sbarra che firma il 3-1. Ultima occasione per i neroverdi con Provenzano che si guadagna un rigore, ma poi calcia male colpendo il palo. Sfuma così il sogno di rimonta ospite e il Rapallo trionfa.

Secondo punto per il Finale che blocca l’Ospedaletti sull’1-1. Le reti sono un botta e risposta con De Benedetti che al 62° svetta in area su corner, ma dieci minuti dopo, nonostante l’inferiorità numerica per la doppia ammonizione di Sturaro, Alessio Negro con un colpo di testa rimette le cose in equilibrio. 

Stessa situazione per l’Alassio che trova il suo secondo pareggio. Con il Campomorone i gialloneri vanno sotto al 53° quando Balestrino trasforma il calcio di rigore per l’1-0 biancoblù. La gara resta così fino agli ultimi minuti  quando Cappellano provoca un calcio di rigore e viene espulso. Dal dischetto va Roda che sbaglia, ma ribadisce in rete e salva i ponentini.