Quantcast
Sviluppi

Dalla campana della chiesa crollata a Campo Ligure sorgerà un monumento alla memoria

Campo Ligure. La chiesa di Nostra Signora della Misericordia non risorgerà dal fango della frana sulla strada del Turchino, a Campo Ligure. Ma il suo ricordo resterà indelebile, non troppo lontano da dove la montagna ha ceduto e solo nelle ultime ore si è tornati a transitare, grazie all’idea e alla forza di volontà della comunità della Valle Stura.

Vi abbiamo raccontato, su Genova24.it, la storia della campana “salvata” dal gestore di un albergo della zona e dai due suoi ospiti, quasi unico cimelio della “chiesa di Santa Rita”, come la chiamano i campesi. Ecco, quella storia non è finita lì, nel garage privato dove la campana era stata momentaneamente collocata.

E’ Marco Mascio, il gestore dell’albergo del Turchino, ha raccontare cosa succederà adesso. “Ho deciso, dopo aver avuto il consenso dal priore, della confraternita e del parroco di Campo Ligure – dice – di creare una struttura in metallo, che sorregga la campana ritrovata, di ripulirla ed esporla nella chiesa di San Sabestiano e Rocco”. Si tratta della chiesa forse più frequentata dai “foresti” visto che è quella che ospita il celebre presepe meccanizzato.

Nell’iniziativa, che è stata apprezzata anche sui social network, saranno coinvolti anche i ragazzi dell’oratorio. “Magari si occuperanno di creare un pannello dove si spiega il perché di questo monumento”.

leggi anche
  • La storia
    La campana ritrovata: due musulmani e un albergatore salvano ciò che resta della chiesa di Campo Ligure
  • Impressionante
    Alluvione, crolla l’antica chiesa della Misericordia a Campo Ligure
  • 4 mesi
    Campo Ligure riavrà (quasi) la sua madonnina: al via i lavori sulla frana del 2019