Dal portalettere a domicilio al wi-fi gratuito, Poste rafforza il servizio nei piccoli comuni - Genova 24
Gli interventi

Dal portalettere a domicilio al wi-fi gratuito, Poste rafforza il servizio nei piccoli comuni

Poste Italiane

Genova. Nessun ufficio postale chiuso nei piccoli comuni della Liguria che sono stati, invece, al centro di circa 500 interventi su tutto il territorio regionale volti a migliorare i servizi e ad adeguare gli edifici che ospitano le sedi d Poste Italiane. I dati arrivano dall’incontro “Sindaci d’Italia”, che ha portato a Roma i primi cittadini dei piccoli Comuni per annunciare l’introduzione di nuovi servizi dedicati alle realtà locali con meno di 5.000 abitanti.

Un piano che prevede, tra l’altro, POS gratuiti ai Comuni per i servizi di pagamento digitale; l’uso di mezzi “green” per il recapito della posta; l’installazione di locker nei Comuni privi di ufficio postale, per semplificare le operazioni di consegna dei pacchi e il pagamento dei bollettini; l’installazione di cassette postali smart a tecnologia digitale; l’attivazione di servizi di informazione per i cittadini; la realizzazione di nuovi eventi filatelici per meglio valorizzare le tradizioni e le realtà del territorio.

L’Incontro,, quindi, è stata occasione per fare un consuntivo delle attività svolte nei piccoli comuni del territorio ligure dove è attivo uno sportello dedicato proprio alle esigenze dei paesi sotto ai 5 mila abitanti. In totale gli interventi sono stati 505, dei quali la maggior parte, 162, a Genova.

In 201 uffici è stata messa a disposizione la connessione Wi-Fi gratuita e 108 di sono stati dotati del kit di videosorveglianza. Sono stati, invece, 29 gli interventi di abbattimento delle barriere architettoniche e 18 i nuovi postamat. Per 8 comuni, inoltre, é stato attivato il servizio di portalettere a domicilio mentre sono stati 9 i rafforzamenti degli uffici postali nelle località turistiche.

Più informazioni