Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Curzio Ghezzani vince la battaglia tra generazioni al 3.1 del Baiardo

Lanzillotta, tesserato per il TC Castelletto, 3.3 di 14 anni in grande ascesa, è giunto in finale

Genova. Curzio Ghezzani, storico e sempre valido terza categoria genovese, ha vinto all’età di 47 anni il torneo limitato 3.1 organizzato dall’Angelo Baiardo Tennis.

Ghezzani in finale ha regolato 6/3 7/6 Marco Lanzillotta al termine di un’autentica battaglia fra generazioni.

Lanzillotta, tesserato per il TC Castelletto, 3.3 di 14 anni di età e in grande ascesa, ha conquistato la finale con un pizzico di fortuna, in virtù del forfait nei quarti della testa di serie numero uno Giovanni Rozzi e del ritiro a causa di un infortunio al polso patito prima dell’incontro da parte di Guido Silvestri in semifinale, nel momento in cui Lanzillotta aveva firmato il primo set 6/1.

Nel match conclusivo del torneo Lanzillotta ha però dimostrato tutto il suo valore rendendo soprattutto nel secondo set la vita difficile ad un giocatore dell’esperienza e delle capacità di Ghezzani, tesserato per il Play Tennis Pieve Ligure.

Ghezzani in semifinale aveva eliminato per 57 6/3 6/4 Paolo Brockhaus, prima testa di serie del tabellone, confermando la sua vocazione alle maratone, messa già in mostra in occasione della vittoria su Scaramuccia negli ottavi di finale, mandata agli archivi dal futuro campione del torneo con il risultato di 6/7 7/5 6/2 dopo tre ore e un quarto di battaglia giocata dalle 21 fino a ben oltre la mezzanotte.

È così calato il sipario su un altro dei tanti tornei organizzati nell’arco della stagione sui campi del circolo della Valbisagno, come al solito con numerosi giocatori ai nastri di partenza, fra i quali due classificati 3.1 e quattro 3.2, e ben coordinato dal giudice arbitro Alessandra Degiorgi, responsabile della sezione tennis del Baiardo.