Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

“Ci sono più scarafaggi che pompieri”, viaggio nel degrado nel distaccamento Aeroporto dei vigili del fuoco fotogallery

E' uno dei motivi per cui il sindacato Usb ha dichiarato lo stato di agitazione

Più informazioni su

Genova. L’intonaco della facciata che cade a pezzi, servizi igienici “tappullati”, macchie d’umido nella zona dormitorio e poi ancora cavi che penzolano, piastrelle che saltano e situazioni al limite dell’agibilità: il sindacato Usb dei vigili del fuoco ha raccolto in un viaggio in immagini lo stato di degrado in cui versa il distaccamento Aeroporto, a Genova.

La situazione di disagio – che riguarda anche altri distaccamenti cittadini – è uno dei motivi elencati dallo stesso sindacato per la proclamazione dello stato di agitazione, che potrebbe portare a uno sciopero, ma nella lettera si parla anche di carenza di personale e di carichi di lavoro non ben organizzati, di scarse pulizie igieniche nelle caserme, di un servizio mensa insoddisfacente, la totale assenza di dispositivi di mitigazione dell’inquinamento acustico ed atmosferico negli ambienti di lavoro, e altro ancora.

“Sia chiaro: ci commuovono gli striscioni dei cittadini, i “grazie ragazzi”, l’affetto e il supporto della gente – si legge in una nota dell’Usb – sia altrettanto chiaro che ci offende l’ipocrisia di chi dimentica il nostro lavoro quotidiano, portato avanti in condizioni estreme, al limite della mancanza di dignità. Ai nostri dirigenti incapaci di alzare la voce e denunciare una precaria e pericolosa organizzazione del soccorso diciamo: “basta”. Le nostre sedi sono più frequentate da ratti e scarafaggi che dai “pompieri”. Viviamo con il dramma di un pompiere ogni 13800 abitanti. Non siamo eroi, ma lavoratori del soccorso pubblico che si dannano l’anima per dare il massimo e da lustri chiedono, inascoltati, pienezza di diritti”.