Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Chiedono lo scontrino in un locale a Milano, genovesi aggrediti e inseguiti con una mazza

È successo sabato sera vicino alla stazione Centrale, minacce dal proprietario: "Ti tiro una testata, so dove abiti"

Più informazioni su

Milano. Hanno chiesto lo scontrino in un locale e per questo sono stati aggrediti e inseguiti per strada con una mazza. Protagonisti della disavventura due genovesi di 26 e 28 anni che sabato scorso avevano deciso di trascorrere la serata nella movida milanese, non distante dalla stazione centrale. Il fatto è stato denunciato ai carabinieri di Recco.

L’episodio è accaduto all’esterno dell’Illumined in via Torriani. Secondo quanto raccontato dai giovani, tutto è nato al momento di pagare alla cassa. Uno dei ragazzi, dopo aver saldato l’ingresso, chiede al proprietario se non sia necessario emettere uno scontrino o una ricevuta. L’uomo dice che va bene così, ma i clienti lo incalzano di nuovo: “Quindi è tutto in nero?”. Il titolare allora gli restituisce il denaro e gli intima di uscire.

È a quel punto che scatta l’aggressione. Il proprietario e un addetto alla sicurezza escono dal locale e iniziano a insultare i due ragazzi. Il ‘buttafuori’ spintona uno dei due mentre il titolare li insegue brandendo una mazza a mo’ di sfollagente, schiacciandoli contro una macchina. Minacce fisiche e anche verbali: “Ti tiro una testata, so dove abiti”, avrebbe detto il padrone del locale al cliente più grande.

I due, da quanto accertato, erano già stati in quel locale negli scorsi mesi e avevano ottenuto una tessera dell’Arco, associazione che riunisce numerosi circoli gay, alla quale l’Illumined stesso risulta affiliato. Sull’episodio indagano i carabinieri.