Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Centri per l’impiego, sindacati in prefettura contro precarietà. Regione rassicura: “Sempre più aziende coinvolte”

"I problemi e preoccupazioni dei lavoratori dei Centri per l'impiego non sono risolti"

Genova. Venerdì 11 ottobre alle ore 11 presso la Prefettura di Genova si terrà un incontro sindacale sulla vertenza che coinvolge i lavoratori dei Centri per l’Impiego in Liguria.

Lo scorso luglio era stato proclamato lo stato di agitazione del personale, poi sospeso a seguito di alcune rassicurazioni da parte anche da parte della Regione Liguria. “Ad oggi però problemi e preoccupazioni dei lavoratori dei Centri per l’impiego non sono risolti – scrivono Fp Cgil e Uil Fpl in una nota stampa – In particolare resta parzialmente irrisolta la questione delle stabilizzazioni del personale precario e il sottoinquadramento del personale di ruolo”.

Per questi motivi è stato chiesto l’incontro in Prefettura al quale parteciperà anche la Regione Liguria. “In mancanza di rassicurazioni a tutela dei diritti di lavoratori e utenti saranno calendarizzate prossime iniziative di mobilitazione”, concludono le maestranze.

A breve gira arriva il commento di Regione Liguria: “L’opportunità di usare i centri per l’impiego per la ricerca e la selezione del personale ha dato, negli ultimi mesi, risultati interessanti nei centri genovesi, che hanno segnalato centinaia di curriculum ad alcune aziende che hanno scelto questa strada per rispondere ai propri fabbisogni occupazionali. In particolare, Amiu ha assunto 154 lavoratori tra i 350 segnalati, Cociv 14 su 79 e De Wave, un’azienda dell’indotto di Fincantieri, 17 su 47: quest’ultima, che ha avviato il rapporto con il centro per l’impiego nell’ambito del protocollo di intesa sottoscritto tra Regione, Fincantieri e organizzazioni sindacali, sta procedendo a ulteriori assunzioni con le stesse modalità.