Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Castelletto, coppia inganna tassista e lo rapina dell’incasso del giorno. Rintracciati e arrestati dalla polizia

Si sono fatti accompagnare in una zona buia e li hanno fatto scattare il piano

Più informazioni su

Genova. La Polizia di Stato di Genova, coordinata dalla locale Procura della Repubblica, ha tratto in arresto, in esecuzione di Ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Genova, per il reato di rapina aggravata, una donna e un uomo, rispettivamente di 27 e 21 anni.

I due giovani sono indagati per una rapina commessa nella notte tra l’1e il 2 maggio scorsi ai danni di un tassista 64enne, al suo ultimo mese di lavoro prima della pensione. In particolare, dopo averlo avvicinato in via De Marini mentre prendeva un caffè durante il turno di notte, i due “clienti” gli hanno chiesto di essere accompagnati nella zona di Castelletto.

Mentre il giovane ecuadoriano si è accomodato sui sedili posteriori, la ragazza – spigliata e in grado di parlare fluentemente l’italiano – ha occupato il posto accanto al conducente, conversando con lui e dandogli indicazioni che lo hanno portato in un tratto particolarmente buio di via Caffaro.

Qui i rapinatori gli hanno chiesto di fermarsi e sono entrati in azione: mentre l’uomo teneva bloccato il tassista al sedile di guida, la donna gli frugava addosso, impossessandosi del suo portafogli, contenente denaro contante ed una collanina di valore. I malviventi si sono poi dati alla fuga a piedi, facendo perdere le proprie tracce.

Le indagini condotte dalla Squadra Mobile hanno consentito, oltre che di trarre in arresto gli autori materiali della rapina, di recuperare la refurtiva, che è stata venduta poche ore dopo il fatto da una ricettatrice, a sua volta identificata e denunciata.