Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Alluvione in valle Stura, notte infernale. Esondazioni e frane, scuole chiuse. Campo Ligure sommersa dal fango fotogallery

Altre famiglie evacuate nella notte, 48 sfollati nel centro di Rossiglione. Diverse strade interrotte. Crollata una chiesa tra Campo Ligure e Masone

Rossiglione, Campo Ligure. La valle Stura è in ginocchio. Un temporale autorigenerante durante tutta la notte ha portato altre piogge torrenziali che hanno aggravato la situazione a Rossiglione e flagellato la vicina Campo Ligure. Una chiesa è crollata lungo la statale tra Campo Ligure e Rossiglione. I sindaci hanno invitato la popolazione a salire ai piani alti. Scuole chiuse oggi in tutti i tre comuni della vallata, compreso Masone.

Lo Stura è esondato in località Maddalena e così hanno fatto diversi rii minori. Il torrente Berlino a Rossiglione è arrivato al limite dell’esondazione intorno all’una di notte. Frane e smottamenti su tutta la statale del Turchino: la strada è interrotta tra Campo Ligure e Rossiglione dove, secondo quanto riferito dal sindaco Oliveri, è crollata un’antica chiesa. Sulla statale ci sono altre quattro frane in 6 chilometri e al momento è possibile passare solo a piedi.

Una casa è parzialmente crollata a Mongrosso. Tre persone sono state evacuate. Si aggiungono ai 48 sfollati in via Roma e via Airenta a Rossiglione per una grossa frana che minaccia da vicino un condominio. Si tratta di 22 famiglie che hanno passato la notte tutte da parenti o amici, nonostante il centro di accoglienza allestito dal Comune presso la palestra della scuola. Un uomo era stato travolto dall’acqua in via Roma, è stato salvato e portato in ospedale per accertamenti. In difficoltà anche una donna incinta e alcuni anziani.

In mattinata, sempre a Campo Ligure, sono state evacuate altre 20 persone, in via cautelativa, sul lato orografico sinistro del paese, nella case sparse sparpagliate tra i monti e lo Stura.

21 ottobre, alluvione a Rossiglione

Riaperto in mattinata il sottopasso ferroviario di Rossiglione che era stato allagato. Per tutta la notte vigili del fuoco e volontari hanno lavorato incessantemente per liberarlo dall’acqua con le pompe aspiranti. Dall’altra parte c’erano circa 500 abitanti isolati visto che potevano muoversi solo a piedi. Sul posto hanno operato per tutta la notte sei squadre dei vigili del fuoco compresi i sommozzatori, tre squadre iperbariche e fluviali per un totale di una trentina di uomini.

Generica

Una grave frana si è abbattuta sulla SP41 tra Rossiglione e Tiglieto, con grossi massi che occludono la strada e impediscono il passaggio. Altra frana sulla SP456 all’altezza del cotonificio, risolta dopo l’intervento dei vigili del fuoco.

Generica

TRENI. La circolazione ferroviaria risulta ancora interrotta sulle linee Genova-Torino e Genova-Ovada-Acqui, mentre è tornata regolare sulla Genova-Milano dopo i danni per il maltempo. Tutti gli aggiornamenti qui.

AUTOSTRADE. Situazione regolare dopo i numerosi disagi delle scorse ore. Una frana è segnalata sulla A7 Genova-Milano tra Isola del Cantone e Serravalle Scrivia in direzione nord.

E’ intanto rientrata stamattina l’allerta per la possibile esondazione dello Stura a Rossiglione, nell’entroterra genovese. Lo spiega la sindaca Katia Piccardo: “Abbiamo però sei grosse frane sul territorio – aggiunge -. Lo Stura non è esondato, i problemi sono arrivati dai ruscelli laterali, che hanno rovesciato un sacco d’acqua sulla viabilità sia comunale che statale, portando con sé detriti, tronchi d’albero o altro materiale”. Il livello del fiume ha iniziato a calare verso le 5 di questa mattina”. Resta di 48 persone il numero degli sfollati , per 22 nuclei familiari.