Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Allerta arancione, sulle scuole a Genova si deciderà alle 5.30 del mattino

Il Comune alle famiglie: "Tenetevi informati". Possibile chiusura limitata a zone in caso di problemi nella notte

Genova. Dopo un’attenta valutazione dei bollettini meteo il Comune di Genova ha stabilito – a differenza delle altre amministrazioni della Città metropolitana – di mantenere regolarmente aperte le scuole nella giornata di giovedì 24 ottobre, per cui è stata emanata l’allerta arancione.

Di fatto la decisione finale è stata rimandata alle 5.30 del mattino, quando il centro operativo comunale si riunirà nuovamente per valutare la situazione. Se ci saranno situazioni di criticità, si potrebbe ordinare la chiusura degli istituti “anche per settori parziali della città”, spiega Tursi in una nota.

Si conferma così il modello consacrato dal sindaco Marco Bucci dopo il nubifragio della scorsa settimana. Allerta arancione, scuole aperte ma allagamenti nelle delegazioni del Ponente e strade impraticabili: alla fine lezioni sospese solo nei due municipi occidentali e in parte della Valpolcevera. Con qualche polemica, certo, perché l’avviso a qualcuno era arrivato troppo tardi per potersi organizzare.

Per questo il Comune di Genova invita le famiglie a mantenersi informate sulla situazione e assicura che “fornirà eventuali comunicazioni in merito in maniera tempestiva attraverso i mass media, il sito internet istituzionale, le pagine social (Facebook e Twitter), il canale Telegram e il sistema SMS del Comune di Genova.

A sollevare perplessità in settimana era stato tra gli altri il presidente del municipio Ponente, Claudio Chiarotti: “In questi casi sarebbe necessario chiudere anche le scuole superiori – spiega – perché altrimenti i ragazzi che devono muoversi per andare dall’altra parte dalla città non riescono a farlo e si mettono in pericolo”.