Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

A via il “Big November 5”, gli architetti incontrano la città con un mese di eventi

Genova.  Il complicato rapporto tra città e ambiente, quello non meno complesso tra centro e periferie e le ripercussioni che i grandi cambiamenti sociali del nostro tempo hanno sulle comunità urbane: sono questi i temi principali di “Big November 5 – Spazio e Società”, 24 appuntamenti con l’architettura dal 28 ottobre al 3 dicembre, la rassegna, organizzata ogni anno dalla Fondazione dell’Ordine degli Architetti di Genova . Conferenze, proiezioni di film, mostre, presentazioni di libri, convegni e walking lectures, tutto a ingresso libero, dedicati alle città di oggi e di domani.

Tra gli appuntamenti più attesi, lunedì 11 novembre alle 21, alla Sala del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale, la conferenza “Architettura e comunità: idee e progetti per un approccio urbano integrato” tenuta da Stefano Boeri. Il suo “Cerchio Rosso” è risultato vincitore del concorso internazionale di progettazione per la realizzazione del parco urbano destinato a sorgere sotto al nuovo viadotto autostradale della Valpolcevera.

Lunedì 25 novembre alle 21, sempre a Palazzo Ducale, sarà la volta di Mario Cucinella: laureatosi a Genova con Giancarlo De Carlo e passato per un’importante collaborazione con Renzo Piano, è oggi uno degli architetti italiani più conosciuti nel mondo, tanto da avere ricevuto, nel 2018, l’incarico per la curatela del Padiglione Italia della Biennale di Venezia.

Il terzo grande nome protagonista alla Sala del Maggior Consiglio sarà, martedì 3 dicembre alle 17,45, Raul Pantaleo dello studio TAMassociati, che negli anni ha scandagliato l’architettura intesa come impegno civile e servizio alla collettività. Il “Progettare necessario”, titolo della conferenza, è quello che si erge a baluardo contro il superfluo, lo spreco, la marginalità e l’esclusione.

La Fondazione ha voluto ricordare, nel centenario della nascita, Giancarlo De Carlo, tra i massimi protagonisti dell’architettura del ‘900. “Spazio e Società”, titolo scelto per questa quinta edizione di Big November, è infatti un omaggio all’omonima rivista fondata nel 1978 e diretta fino al 2001 dal grande architetto, genovese di nascita e milanese d’adozione.

A De Carlo sono dedicate anche due mostre (“Giancarlo De Carlo e la Liguria: luoghi, progetti e tracce”, nel chiostro della chiesa di San Matteo dal 30 ottobre al 3 dicembre, inaugurazione martedì 29 ottobre alle 18,30; e “Giancarlo De Carlo e ILA&UD: una frontiera mobile”, dal 7 al 20 novembre a Palazzo Grillo, in piazza delle Vigne); la presentazione del libro “Giancarlo De Carlo, quattro lezioni su città e territorio”, raccolta dei testi inediti delle lezioni tenute a Genova nel 1993; e la conferenza “Giancarlo De Carlo, tre progetti esemplari”, raccontati dai suoi allievi e collaboratori: Mauro Moriconi, Antonio Troisi e Clelia Tuscano.