Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

480 millimetri di pioggia in 12 ore: i numeri dell’allerta. Toti: “Rischia di non essere l’unica della settimana”

Più informazioni su

Genova. La perturbazione che è transitata su Genova ha provocato 32 allagamenti, 7 richieste di intervento e 25 interventi per autospurgo, due parcheggi all’interno di due palazzi a Sestri Ponente completamente allagati, una donna con un neonato isolati a casa, a Vesima, e per ora irraggiungibili persino dai mezzi di soccorso a causa della chiusura delle gallerie Pizzo e Tortuga sulla Aurelia, 463 millimetri di pioggia caduti in 12 ore a Mele, una delle zone più colpite del ponente. 18 millimetri in 5 minuti, in alcune di queste. 1 sola esondazione, dello Stura, nel territorio di Campoligure. Sono alcuni dei numeri dell’allerta meteo arancione di questo 15 ottobre forniti nella sede operativa di Arpal dal presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, dal sindaco di Genova e della città metropolitana Marco Bucci e dagli assessori regionali alla Protezione Civile e Trasporti Giacomo Giampedrone e Gianni Berrino.

“La prima allerta pioggia in Liguria di questa stagione autunnale – ha detto il governatore Toti – e non sarà l’ultima, rischiamo di ritrovarci qui già il prossimo fine settimana, quello che conta è che il territorio, pur con criticità ha tenuto, non ci sono stati feriti e abbiamo avuto previsioni accurate e precise al dettaglio, e questo è un merito dei nostri meteorologi che hanno affinato un sistema di modellistica efficace”.

Tra le situazioni più calde quella della viabilità e del trasporto ferroviario. Alcune strade sono state bloccate da frane, come per esempio l’Aurelia tra Arenzano e Vesima. All’altezza dell’Acquasanta e poi i problemi sulla linea dei treni. “In affanno a causa di allagamenti che hanno interessato la stazione di Cogoleto, la stazione di Pontedecimo e un binario tra Genova e Arenzano a Vesima – ha fatto il punto Gianni Berrino – ora i ritardi si sono stabilizzati su un’ora e i tecnici di Rfi stanno facendo il possibile per far tornare alla normalità i treni nella fascia di rientro dei pendolari nel pomeriggi. Stamani sono stati attivati servizio di bus sostitutivi”.

Il porto non ha avuto problemi di operatività, tranne qualche interruzione della movimentazione dei container vuoti, mentre l’aeroporto di Genova ha dovuto dirottare tre aerei per raffiche superiori ai 70 chilometri orari.

Il sindaco di Genova Marco Bucci ha sottolineato come una delle priorità dell’amministrazione, alla luce dei problemi che si sono verificati, sarà migliorare il funzionamento del sistema fognario. “In città non c’è stato un problema di esondazioni, c’è stato un problema di fogne, specialmente nel ponente, molti negozi allagati oltre ai due parcheggi a Sestri”.