Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Tursi, per il consiglio comunale debutta la traduzione nella lingua dei segni

Affidata a una cooperativa dopo l'ordine del giorno approvato all'unanimità a febbraio

Genova. Come era stato annunciato la seduta del consiglio comunale di oggi, la prima dopo la pausa estiva, viene tradotta in simultanea nella lingue dei segni. E’ questa la conseguenza di un ordine del giorno, presentato dal Movimento 5 Stelle, approvato all’unanimità lo scorso 5 febbraio e che prevede una spesa di circa 5.600 euro a beneficio della cooperativa Sensoria, che per un anno si occuperà della traduzione.

Le sedute in lingua dei segni si aggiungono alla diretta tv e agli streaming video e audio, in quest’ultimo caso disponibili anche per le commissioni. Nella determina dirigenziale di assegnazione del servizio si stimano 48 sedute all’anno, circa una alla settimana, della durata media di quattro ore ciascuna, per una spesa di circa 95 euro netti a consiglio, costo che motiva l’assegnazione diretta a Sensoria e non l’affidamento al Mercato elettronico della pubblica amministrazione, in cui il servizio più economico e’ offerto a 105 euro a seduta. 

La traduzione in Lis avverrà in simultanea, con almeno due interpreti presenti per ogni consiglio che saranno ripresi dall’emittente televisiva aggiudicataria del servizio di trasmissione in diretta delle sedute.