Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sciopero alla New Gel: la Digos denuncia 19 manifestanti per blocco stradale, manifestazione non autorizzata e violenza privata

Le denunce si riferiscono a quanto avvenuto la notte tra il 29 e il 30 agosto

Più informazioni su

Genova. Genova. Diciannove manifestanti di cui 7 dipendenti della New Gel e 12 tra sindacalisti della sigla Si. Cobas e antagonisti sono stati denunciati dalla Digos per manifestazione non autorizzata, blocco stradale e violenza privata commessa da più di dieci persone.

Le denunce si riferiscono a quanto avvenuto la notte tra il 29 e il 30 agosto a Bolzaneto davanti alla sede dell’azienda, che si occupa del trasporto di prodotti freschi: circa 40 manifestanti guidati da un gruppo di sindacalisti della sigla si Cobas protestavano per le condizioni di lavoro.

Tra la mezzanotte e le sette del mattino sono stati effettuati picchetti impedendo di fatto ai camion frigo l’ingresso e l’uscita dall’azienda. Sul posto sono arrivati i vigili, le volanti della polizia e la Digos: i manifestanti avevano acceso falò, incendiando bancali di legno, bloccando per molte ore il traffico di Via degli Artigiani con momenti di tensione con i lavoratori che volevano entrare in azienda.

Le denunce sono arrivate al termine dell’analisi dei video girati dalla polizia scientifica dopo la denuncia presentata dall’azienda sulla base delle aggravanti previste dal decreto sicurezza bis.

La protesta aveva provocato un pesante scambio di accuse tra la Cisl e i SìCobas:, per i Si.Cobas la Cisl è responsabile di aver firmato accordi “bidone” con un’accentuazione del precariato dei lavoratori, la Cisl a sua volta aveva auspicato in una nota “l’intervento di tutte le autorità” ricordando come solo una minoranza di lavoratori concordava con il sindacato di base.

Ma al di là dello scontro sindacale quello che emerge è un precedente importante e grave: negli ultimi 10-15 anni a Genova mai erano stati denunciati lavoratori per aver difeso il posto o le condizioni di lavoro anche talvolta mettendo in campo blocchi o azioni non del tutto consentite dal codice penale. Solo in un caso per una manifestazione non autorizzata in sopraelevata dei lavoratori Atp erano stati denunciati tre sindacalisti confederali che – tutelati dai loro sindacati di riferimento – avevano patteggiato la pena. Per la prima volta oggi, in forza del decreto sicurezza bis del ministro Salvini (che il premier Conte ha annunciato di voler modificare) la polizia denuncia lavoratori senza tutele, come non era mai accaduto. Almeno a Genova.