Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sampdoria Primavera: non riesce la rimonta con l’Atalanta (2-3)

I ragazzi di Cottafava ci provano fino all'ultimo a risalire la china di una brutta partenza

Genova. Avversario fra i più indigesti, quello per la Primavera della Sampdoria, che – sul Garrone di Bogliasco – si trova di fronte l’Atalanta, per tradizione una delle favorite alla vittoria del torneo e non a caso campione in carica.

I mister, Cottafava e Brambilla, affrontano la sfida (arbitrata da Alberto Fiero di Pistoia, coadiuvato dagli assistenti Gabriele Bertelli di Busto Arsizio e Lorenzo Giuggioli di Grosseto) con queste formazioni:

Sampdoria: Avogadri, Rocha Lima, Ercolano, Pompetti, Veips, Obert (dall’82° Giordano), Maggioni, Vieira, Prelec (dal 57° Scaffidi), Bahlouli, Amado (dal 57° Yayi Mpie).

A disposizione: Raspa, Boschini, Angileri, Sorensen, Trimboli, Canovi, Sabattini, Chrysostomou, Brentan.

Atalanta: Ndiaye, Ghislandi, Ruggeri, Panada (dal 66° Da Riva), Okoli, Guth, Traore, Gyabuaa, Piccoli (dal 74° Cambiaghi), Cortinovis, Colley. (dall’89° Italeng Ngock).

A disposizione: Gelmi, Bergonzi, Milani, Brogni, Finardi, Sidibe, Signori, Bertini, Ghisleni.

Non passano nemmeno dieci minuti ed il numero nove bergamasco, Piccoli, sbocca il risultato, con un perfetto colpo di testa su calcio d’angolo: 0-1 e partita subito in salita per i ragazzi di Cottafava, rinforzati da Vieira (indisponibile per Di Francesco, causa squalifica).

Al 15° Rocha prova a rendere la pariglia, su cross da palla inattiva di Bahlouli, ma la palla va sopra la traversa.

Al 29° punizione “regalata” dal sig. Fiero all’Atalanta e Colley sorprende l’ex Avogadri, aggirando la barriera (0-2) ed appena ripreso il gioco, Panada ruba palla a metà campo e la serve a Piccoli, che – complice una difesa distratta – la mette ancora alle spalle di Avogadri (0-3)… meno di mezz’ora di gioco e la partita sembra già senza speranze…

Al 37° il portiere nerazzurro cincischia con la palla fra i piedi e se la fa soffiare da Prelec, che la mette in rete (1-3), provando, così, a riaprire il match.

E riesce a riaprirla Bahlouli, al 68°, con una perfetta punizione… La Samp ci crede, ma i nerazzurri salvano la ghirba nelle tante mischie nella loro area e si portano a Bergamo i tre punti.