Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Operazione Dakar, sequestrati container carichi di auto di lusso rubate destinate al mercato senegalese. Le indagini della Polizia Stradale fotogallery

La banda era composta da italiani e senegalesi, con base a Bergamo e Genova

Genova. Cinque container carichi di refurtiva, più dodici autovetture e due scooter di grossa cilindrata, sono stati sequestrati nel porto di Genova dalla Polizia Stradale, nell’ambito dell’operazione denominata “Dakar”, che ha smantellato il traffico di mezzi rubati tra Bergamo, Genova e il Senegal

Operazione Dakar

L’articolata e complessa attività di indagine, coordinata dal Sostituto Procuratore della Repubblica di Genova Luca Monteverde, prende spunto nel mese di Marzo 2019 quando, a seguito del continuo monitoraggio delle merci in transito nel porto commerciale di Genova-Voltri, con la collaborazione dell’Agenzia delle Dogane di Genova, veniva controllato un container diretto in Senegal, allestito in provincia di Brescia, all’interno del quale venivano rinvenute e sequestrate due autovetture, risultate rubate in provincia di Bergamo.

Le immediate attività investigative e di intercettazione ed i successivi riscontri hanno consentito di individuare un gruppo criminale formato da senegalesi, italiani, gambiani, nigeriani e marocchini, con base operativa nella provincia di Bergamo e ramificazioni a Genova, nonché di ricettatori dimoranti nel milanese, tutti coinvolti nel riciclaggio internazionale di veicoli e traffico di rifiuti speciali attraverso la spedizione in container.

D’intesa con l’Autorità Giudiziaria, nel mese di Aprile 2019 veniva deciso ed effettuato un intervento all’aeroporto di Milano-Linate che consentiva di trarre in arresto il capo del sodalizio criminale, in procinto di lasciare l’Italia per il Senegal, utilizzando i documenti di suo fratello.

L’intera attività di indagine ha consentito di denunciare all’Autorità Giudiziaria competente quindici soggetti (tra cui due italiani); veniva inoltre richiesta ed ottenuta dal gip del Tribunale di Genova, Filippo Pisaturo, l’emissione di nove misure di custodia cautelare e quindici perquisizioni personali e domiciliari eseguite nella prima mattinata di ieri dalle Squadre di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polizia Stradale della Liguria con il supporto delle Sezioni Polizia Stradale di Genova, Bergamo e Brescia.

Nel corso dell’attività di indagine sono stati individuati cinque container carichi di refurtiva e sono state recuperate e sequestrate dodici autovetture di alta gamma (Land Rover Range Rover, Audi e Toyota) e due scooter di grossa cilindrata; tutti i mezzi sono rientrati nel possesso dei legittimi proprietari.