Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Lezioni al via in Liguria, in una scuola su tre lavori di messa in sicurezza. Toti tra gli studenti a Certosa e Sampierdarena

Genova. 283 interventi effettuati in quattro anni nelle scuole liguri per opere di messa in sicurezza e adeguamento sismico e 100 milioni di spesa pubblica.

Alla vigilia dell’inizio dell’anno scolastico il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti ha fatto il punto sullo stato dell’edilizia scolastica e sul piano di opere realizzate in questi anni dalla giunta regionale, insieme all’assessore all’Urbanistica e all’Edilizia Marco Scajola. Toti, insieme all’assessore Ilaria Cavo, domattina sarà all’ora di ingresso alle scuole Ariosto di Certosa e Don Bosco di Sampierdarena per salutare gli studenti nel primo giorno di questo anno scolastico.

Gli edifici scolastici in Liguria sono 920. “In pratica il 30% degli edifici scolastici liguri, un edificio su tre, sono stati oggetto di un intervento di messa in sicurezza, di adeguamento o di nuova costruzione”, fanno notare dalla Regione. Gli interventi effettuati a Genova e provincia sono stati 124, per 37 milioni e 367.000 euro di finanziamento; 51 interventi a Imperia, 62 interventi a Savona e 46 alla Spezia.

“La sicurezza dei nostri studenti è fondamentale per noi – ha sottolineato il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti – per questo abbiamo messo in atto un grande piano di messa in sicurezza e adeguamento sismico degli edifici scolastici. Un processo di aggiornamento delle scuole che abbiamo realizzato con risorse statali e regionali ottenute grazie anche alla pressione svolta da questa giunta sui vari Ministeri per giungere nel minor tempo possibile ad una riqualificazione e messa a norma delle strutture, alcune anche molto datate”.

I fondi assegnati per l’adeguamento sismico dallo Stato ai Comuni e Province sono stati, negli ultimi quattro anni, circa 28 milioni, e hanno riguardato 78 interventi, a cui si aggiungono ulteriori risorse provenienti dalla Banca Europea degli Investimenti pari a quasi 70 milioni di euro per 147 interventi. A queste risorse si aggiungono i 3 milioni di euro per l’adeguamento antincendio e il piano palestre e 2,5 milioni di euro stanziati direttamente da Regione Liguria.

“In questo momento siamo in attesa dell’approvazione, da parte del Ministero, del piano annuale di edilizia scolastica 2019 – ha aggiunto l’assessore Marco Scajola – Da questo ci aspettiamo ulteriori 30 milioni di euro di finanziamento che serviranno, prevalentemente, per la realizzazione di nuovi edifici scolastici, più moderni e sicuri”.