Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Legge elettorale regionale, verso l’abrogazione del proporzionale. Pd: “Ennesima truffa della Lega”a

Più informazioni su

Genova. Giovedì 26 settembre in consiglio regionale della Liguria si voterà la proposta di legge per abolire la parte proporzionale del Rosatellum. Lo ha deciso il presidente Alessandro Piana, in quota Lega, con un atto unilaterale nel corso di un ufficio di presidenza integrato prima della seduta di oggi pomeriggio.

Contrario il Partito democratico, presente in ufficio di presidenza con il vicepresidente Giovanni Barbagallo. Secondo quanto riportato dall’agenzia Dire, la proposta di legge sarà presentata dal capogruppo del Carroccio, Franco Senarega, e ricalcherà in tutto e per tutto il testo di Roberto Calderoli, sollecitato da Matteo Salvini, che dovrà essere approvato da almeno cinque consigli regionali per trasformarsi in richiesta di referendum abrogativo.

Per il via libera basteranno 16 voti, pari alla maggioranza assoluta dell’aula, quindi potrebbe non essere necessario il secondo giorno di calendarizzazione. Il 24 settembre sarà invece convocata una commissione Affari istituzionali. “Abbiamo chiesto che vengano convocati autorevoli costituzionalisti liguri per sapere che cosa pensano – spiega alla ‘Dire’ il capogruppo del Pd, Giovanni Lunardon – vorremmo anche che gli uffici si esprimessero perché sarebbe utile evitare di sprecare tempo e soldi per una proposta che potrebbe facilmente essere bocciata dalla Corte costituzionale. Se la proposta e’ incostituzionale, voglio saperlo prima che la Consulta la bocci”.

Per il consigliere del Pd, “siamo di fronte alla solita truffa della Lega. E la firma di Calderoli, quello che definì una porcata la sua stessa legge, è una garanzia”.