Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Giornata mondiale del migrante e del rifugiato, domenica in San Lorenzo la messa celebrata dal cardinal Bagnasco

Ci sarà il sindaco Marco Bucci e i rappresentanti delle diverse comunità di cittadini stranieri che vivono a Genova. La giornata è stata indetta da papa Francesco

Più informazioni su

Genova. Domani pomeriggio alle 16.30 nella cattedrale di San Lorenzo sarà celebrata la Messa in Cattedrale San Lorenzo in occasione della Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato indetta da Papa Francesco. A celebrare la funzione sarà il cardinale Angelo Bagnasco.

“Il tema del messaggio di Papa Francesco per quest’anno è – non si tratta solo di migranti – spiega in una nota l’ufficio Migrantes di Genova – il Papa, alla luce del Vangelo , ci ricorda che si tratta anzitutto delle nostre paure, della nostra capacità di accogliere, nel nostro saper trovare e aiutare l’ultimo nella nostra vita, dell’imparare a servire gli ultimi, del non fare differenza tra persone per il loro stato sociale o economico.

Non si tratta solo di migranti quindi “ma in questi giorni essi sono l’emblema degli ultimi e dei poveri della terra e Papa ci indica come negli ultimi e verso gli ultimi noi siamo capaci di dare il meglio di noi stessi” spiega il direttore dell’ufficio don Giacomo Martino. “Sono gli ultimi che ci danno la chiave di interpretazione della nostra vita e ci fanno capire che le fortune che abbiamo vanno condivise con l’intera umanità sofferente”.

Alla funzione parteciperanno tutti i rappresentanti di diverse comunità religiose con i vestiti tradizionali e le bandiere delle Nazioni. Oltre a loro hanno garantito la loro presenza il sindaco di Genova Marco Bucci, il prorettore dell’università di Genova, il viceprefetto reggente e i rappresentanti delle autorità militari