Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Galliera vs Gaslini, è l’Hospital Sailing Race Genoa, la prima regata a favore della ricerca scientifica

Una spettacolare gara di beneficenza

Più informazioni su

Genova. Sabato 21 settembre 2019, in occasione della veleggiata ‘Millevele’, due imbarcazioni a vela identiche (RS Elite monotipo) con equipaggi formati da personale medico dell’E.O. Ospedali Galliera e dell’Istituto Giannina Gaslini si sfideranno in regata a favore della ricerca scientifica. Si tratterà di una gara nella gara che unirà alla passione sportiva lo scopo benefico.

Hospital Sailing Race Genoa

Hospital Sailing Race Genoa (HSRG) 2019, gara patrocinata dal Comune di Genova, vuole essere la prima sfida che coinvolgerà nei prossimi anni anche altre realtà sanitarie liguri e non solo, a partire dall’Ospedale Policlinico San Martino che si è già prenotato per la gara programmata nel 2020 e che giocherà comunque un ruolo strategico già da quest’anno.

“L’idea è nata fra amici e colleghi – spiega Paolo Pasquini, urologo del Gallierae ‘timoniere’ di Lunetta. Il consenso è stato immediato e dopo i primi contatti personali, l’entusiasmo ha permesso di trasformare in realtà un’idea che velocemente ha preso forma e sostanza. Navigare è una passione che ci accomuna e crediamo che grazie a questa iniziativa a scopo benefico, di anno in anno riusciremo a coinvolgere sempre più team ‘sanitari’ per dare un maggiore contributo alla ricerca scientifica. Quest’anno, grazie alla HSRG verrà consolidata ulteriormente la storica partnership tra il Galliera e il Gaslini, un po’ come accade nella nota sfida remiera tra le Università di Oxford e Cambridge”.

“Il Gaslini partecipa con grande piacere a questa sfida simbolica perché lo sport è un veicolo ideale per trasferire valori importanti ai bambini e ai ragazzi: il mezzo perfetto per impostare un corretto stile di vita, il rispetto di se stessi e dell’altro, e per vivere in salute da qualunque condizione si parta. Oggi partecipiamo con i nostri operatori, domani speriamo di riuscire a coinvolgere direttamente in queste iniziative anche tanti bambini in cura al Gaslini” spiega il Direttore Sanitario dell’Istituto Giannina Gaslini, Raffaele Spiazzi.

“Ringrazio gli Istituti ospedalieri genovesi, fra i più importanti della nostra Regione, per questa bella iniziativa svolta all’interno delle Millevele. Ancora una volta un’attenzione importante rivolta alla nostra città e al personale medico che quotidianamente svolge un’attività importantissima per tutti i cittadini” dice Stefano Anzalone consigliere delegato allo Sport del Comune di Genova.

“Regione Liguria è orgogliosa di sostenere questa sfida, che testimonia ancora una volta la generosità dei professionisti del nostro sistema sanitario a favore della ricerca scientifica. Il nostro ringraziamento va ai Saloni Nautici, a Ucina e allo Yacht Club per la preziosa collaborazione nella realizzazione di questa iniziativa che siamo certe potrà crescere e consolidarsi nei prossimi anni”, affermano la vicepresidente e assessore alla Sanità di Regione Liguria Sonia Viale e l’assessore allo Sport Ilaria Cavo.

“Da parte mia – aggiunge l’assessore Viale – posso augurare ‘buon vento’ agli equipaggi. Al di là della barca che taglierà per prima la linea del traguardo, sono convinta che alla fine avremo vinto tutti, in particolare i pazienti talassemici che potranno beneficiare dei risultati della ricerca ottenuti anche grazie anche a questa bella iniziativa”.

“Quest’anno sono stati diversi gli eventi sportivi di grande livello che hanno interessato il nostro territorio – ricorda l’assessore Cavo – e a questi si aggiunge anche la Hospital Sailing Race Genoa, un’iniziativa importante non solo dal punto di vista della passione sportiva, ma anche e soprattutto sotto il profilo benefico,a favore della ricerca scientifica. Nello sport la competizione è un valore fondamentale, il sale della sfida ma in questo caso l’aspetto più importante è il poter aiutare chi ne ha bisogno: per questo Regione è al fianco degli organizzatori”.

A partire da oggi e fino al giorno della regata le due barche saranno esposte nelle aree esterne dei due ospedali coinvolti direttamente: l’equipaggio della barca “Lunetta” del Galliera sarà formato da Paolo Pasquini (timoniere), Enrico Ciferri (tattico), Lorenzo Bacigalupo (manovre). L’equipaggio della barca “Luna grigia” del Gaslini sarà composto da Paolo Gandullia (timoniere), Emanuele Giacheri (tattico) e Gianmaria Viglizzo (manovre).

L’Ospedale Policlinico San Martino potrà contare su un equipaggio misto, composto da diversi professionisti del sistema sanitario regionale: il Vega, Grand Soleil 40 messo a disposizione da Salvatore Giuffrida, Direttore Amministrativo del Policlinico, ricoprirà il ruolo di barca giuria contestualmente alla regata tra Gaslini e Galliera. A bordo salirà anche l’assessore alla Sanità e vice presidente della Regione Liguria Sonia Viale. Vega avrà le effigi dell’AIL (Associazione italiana contro le leucemie-linfomi e mieloma) e sarà tra le barche in gara alla Millevele.
“Lo Yacht Club italiano è felice di offrire il massimo supporto alle eccellenze ospedaliere del sistema sanitario regionale, una regata, questa, all’interno della Milllevele che impreziosisce l’intera manifestazione, nella speranza che possa ulteriormente ampliarsi con il passare delle edizioni e possa garantire una raccolta fondi ancor più consistente” dice Gerolamo Bianchi, membro della Direzione Generale dello YCI e direttore della U.O. Reumatologia della Asl3.

“La sfida perpetua tra gli equipaggi degli ospedali genovesi è una novità molto importante che si inserisce nel calendario degli eventi in Città che si svolgono nell’ambito della 59esima edizione del Salone Nautico a Genova. Un’iniziativa ricca di significati e di valori che vanno ance oltre quelli dello sport. Siamo pertanto felici di supportare questo evento” aggiunge Alessandro Campagna direttore commerciale de I Saloni Nautici.

Il giorno della regata, sabato 21 settembre, alle 8.30 le due barche sfidanti riceveranno la benedizione prima di prendere il mare dalla sede dello Yacht Club Italiano al Porticciolo Duca degli Abruzzi.La premiazione della sfida HSRG avverrà lo stesso giorno, alle ore 17, al termine della regata, presso il Salone dei Congressi dell’E.O. Ospedale Galliera (via Volta 8, primo piano).Il premio consiste in un modello stilizzato di barca a vela che verrà conservato dal vincitore fino all’ anno successivo, quando verrà rimesso in palio.

La somma raccolta quest’anno verrà divisa equamente fra i due Ospedali partecipanti e sarà destinata alla ricerca sulla Talassemia, nello specifico per il Centro di microcitemia, anemie congenite e dismetabolismo del ferro, diretto dal dott. Gianluca Forni dell’E.O. Ospedali Galliera, e per implementare nuovi protocolli sperimentali sui trapianti dei bambini con emoglobinopatie quali la talassemia e la falcemia, all’interno del polo di Emato Oncologia e Trapianto di Midollo Osseo dell’Istituto G. Gaslini diretto dal dottor Carlo Dufour.

A partire dall’autunno e durante il 2020 si svolgeranno regate di qualifica fra gli Ospedali interessati, primo fra tutti il Policlinico S. Martino di Genova per portare l’equipaggio del nuovo Challenger a regatare contro il Defender 2019.