Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Cremonese-Entella, Boscaglia: “Umili e consapevoli della nostra forza, la squadra mi è piaciuta molto” fotogallery

L'allenatore, Paolucci e Contini commentano la vittoria

Chiavari. In uno stadio che evoca facili e felici ricordi, l’Entella sfodera un altra grande prestazione di collettivo e di sostanza conquistando, non senza sofferenza, 3 punti pesanti contro un avversario dal potenziale notevole.

Calcio, Serie B: Cremonese vs Virtus Entella

Una partita nel complesso esaltante proprio in virtù del valore della Cremonese, indicata da tutti gli addetti ai lavori tra le principali aspiranti alla promozione, con una rosa numericamente e qualitativamente importante che sarà ulteriormente impreziosita negli ultimi giorni di mercato, una società che da tanti anni cerca di tornare ad essere protagonista nel calcio di alto livello e non ultimo uno stadio ed un tifo da categoria superiore.

Roberto Boscaglia commenta così: “Una partita difficile, contro una squadra forte. Abbiamo fatto un primo tempo ottimo. Dovevamo chiudere già nel primo tempo con qualche gol di vantaggio in più, perché abbiamo avuto occasioni, abbiamo preso una traversa, abbiamo sprecato molto. Ma la squadra mi è piaciuta molto. Nel secondo tempo loro si sono alzati tantissimo, ci hanno pressato tanto e abbiamo ribattuto colpo su colpo. Ci siamo abbassati di proposito per avere campo dietro e in questo abbiamo trovato tre o quattro situazioni per poter raddoppiare. Abbiamo affrontato la partita a viso aperto, con una grandissima squadra: va benissimo”.

Una vittoria che aiuta la squadra a credere nelle proprie potenzialità. “Io chiedo alla squadra di avere coraggio – sottolinea l’allenatore -, venire a giocare tutte le partite per vincerle. Naturalmente non si possono vincere tutte; dobbiamo capire che quando le partite non si possono vincere, non si devono perdere. Per fare questo ci vogliono coraggio e grande personalità, ma senza cadere nella presunzione, perché se poi diventiamo presuntuosi avremo dei problemi. Dobbiamo essere umili e consapevoli della nostra forza”.

Due partite, nessun gol subito. “Stiamo facendo un buon filtro, gli attaccanti lavorano molto, i trequarti e i centrocampisti stanno facendo bene. Sono molto contento”.

Una vittoria di carattere, la squadra non si è mai disunita nemmeno nei momenti di difficoltà. “Sotto questo punto di vista abbiamo fatto una grande partita – afferma Andrea Paolucci -. L’avevamo preparata bene, volevamo venir qua e giocare la nostra partita, l’abbiamo fatto e fin dai primi minuti abbiamo cercato di imporre il nostro gioco, anche se sapevamo che era una squadra forte, costruita per le zone alte della classifica. Abbiamo messo in campo la voglia e la personalità giuste e quindi penso che il risultato sia giusto”.

“Timore non dobbiamo mai averlo – prosegue il centrocampista -. Dobbiamo avere rispetto per tutte le squadre, sappiamo che è un campionato difficile, però quando fai le cose giuste e quando c’è lo spirito giusto metti in campo le tue qualità e sicuramente si può fare sempre bene”.

Nikita Contini Baranovsky è stato grande protagonista. “Sono contento della mia prestazione – dichiara -. Era importante portare i tre punti a casa, tutta la squadra ha fatto una grande prova, con grande carattere e grande personalità, quindi la vittoria è del gruppo, di tutti quanti”.

“Sapevamo che la Cremonese è una squadra costruita per i piani alti della classifica, in settimana abbiamo lavorato tanto col mister, siamo riusciti a puntare i loro punti deboli e siamo riusciti a portare i tre punti a casa con una grande prestazione. Quando non si subisce gol è sempre bello – conclude il portiere -, però ora ci godiamo questa pausa e ripartiamo carichi per la prossima di campionato”.