Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Boulder: Camilla Moroni vola sui blocchi della palestra Vertikale

Seconda giornata di gare a Bressanone con ultime qualifiche e prime semifinali del campionato europeo

Genova. “Sole, arrampicata e fantasia”. Oggi a Bressanone apoteosi per i climbers alla palestra Vertikale con la seconda giornata del campionato europeo di arrampicata giovanile boulder.

Prime semifinali col tricolore a sventolare alto nella gara Junior femminile, grazie ad una convinta, concreta e fantasiosa Camilla “Kami” Moroni. Unica a centrare i quattro boulder, col secondo però annullato in quanto centrato proprio allo scadere del tempo consentito, una frazione di secondo, ma non cambia nulla. Moroni risulta seconda in semifinale alle spalle dell’austriaca Sandra Lettner e davanti alla francese Saurel. La ligure era stata l’unica azzurra a superare le qualifiche venerdì sera.

Al maschile la semifinale se l’è aggiudicata il britannico Milne, secondo in qualifica, ribaltando la situazione con l’austriaco Uznik. Erano due gli italiani in semifinale, Pietro Biagini, finito poi settimo, un posto al di là della promozione alla finale, a cui accedono i migliori sei, solo per un tentativo in più nel centrare il secondo top, e fuori anche Matteo Baschieri (nono).

Le finali andranno in scena stasera per concludersi verso le 22, con gli appassionati pronti a spingere Camilla Moroni sul podio.

In mattinata si sono svolte anche le qualifiche, le ultime, della Under 18. Il francese Jenft ha lottato fino all’ultimo col connazionale Burtin, finito secondo, e col belga Ferrari a fare da terzo incomodo.

In semifinale, domani mattina alle ore 10, l’idolo locale Johannes Egger, migliore degli italiani col decimo posto davanti a Giorgio Tomatis, e anche Andrea Zappini (diciannovesimo).

Oggi nel tardo pomeriggio semifinali della Under 16. Non ha destato meraviglia l’acuto della campionessa del mondo Oriane Bertone. La francesina ha colto i quattro top tutti al primo tentativo, davvero una performance unica. Dietro alla scatenata slovena Copar e la britannica Flockhart. Fuori dalla finale l’azzurra Papetti (decima).

Tra i maschi il britannico Toby Roberts ha sovvertito i pronostici realizzando il miglior punteggio, così come l’ungherese Gergö Valyi, ma dal quarto posto lancia un urlo Alessandro Mele che vola in finale. E domani ci sarà da divertirsi.

Dopo un gran lavoro per la Alpenverein Südtirol Brixen e Vertikale, domani la conclusione con le semifinali Under 18 e le relative finali Under 16 e 18. È presto per stilare un primo bilancio, sicuramente l’organizzazione ha superato ogni più favorevole previsione, merito dei tanti volontari appassionati di arrampicata e della sezione agonistica della AVS, con gli atleti non impegnati in gara a collaborare con Alexandra Ladurner, a capo del comitato e autentica trascinatrice.

Di seguito i primi posti delle classifiche.

Qualifiche Youth A maschile
1 Jenft Paul FRA; 2 Burtin Louison FRA; 3 Ginés López Alberto ESP; 3 Ferrari Luca BEL; 5 Polak Andrej SLO; 6 Bazan Martín Héctor ESP; 7 Barnabé Eliot FRA; 8 Tewkesbury Tai GBR; 9 Ovchinnikov Semen RUS; 10 Egger Johannes ITA

Semifinali Junior maschile
1 Milne Maximillian GBR; 2 Uznik Nicolai AUT; 3 Martin Nathan FRA; 4 Favot leo FRA; 5 Zajc Ziga SLO; 6 Scherz Stefan AUT

Semifinali Junior femminile
1 Lettner Sandra AUT; 2 Moroni Camilla ITA; 3 Saurel Lucile FRA; 4 Cohaut Flavy FRA; 5 Kerem Ayala ISR; 6 Dörffel Lucia GER

Semifinali Youth B maschile
1 Roberts Toby GBR; 2 Vályi Gergő HUN; 3 Gruzitis Edvards LAT; 4 Mele Alessandro ITA; 5 Bloem Thorben Perry GER; 6 Macià Llobet Lluc ESP

Semifinali Youth B femminile
1 Bertone Oriane FRA; 2 Copar Sara SLO; 3 Flockhart Louise GBR; 4 Kempf Lea AUT; 5 Avezou Zélia FRA; 6 Janošová Markéta CZE