Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Arenzano travolto. Vittorie in rimonta per Sestrese e Serra Riccò risultati fotogallery

Primo turno di campionato in Promozione Girone A con tanti gol e gare ricche di emozioni

Inizia subito con tanti gol la nuova stagione del campionato di Promozione Girone A, che vede coinvolte squadre delle province di Genova, Savona ed Imperia. Parte male l’Arenzano che viene steso in casa dal Taggia che impiega appena 6’ per passare in vantaggio con Cutellé. Nonostante gli imperiesi restino in dieci per il rosso al 28° rifilato a Russo per somma di ammonizioni, un minuto dopo i giallorossi raddoppiano con un rigore di Miceli. L’Arenzano non c’è e allora al 32° arriva anche il tris di Tarantola che manda le squadre al riposo su un clamoroso 0-3. I biancorossi reagiscono troppo tardi con Bianchi che al 76° accorcia le distanze, ma il Taggia contiene ed anzi nei minuti finali trova il poker con il secondo rigore di giornata trasformato dal neo entrato Cuneo.

Brutto avvio anche per la Loanesi, travolta dal Camporosso. Dopo un primo tempo equilibrato Tofanica la sblocca al 47°. È la molla che cambia la gara perché due minuti dopo raddoppia Zito e altri tre minuti più tardi Calcopietro chiude virtualmente la contesa con il terzo gol. Al 77° arriverà anche la quarta rete stavolta di Grifo che completa la disfatta rossoblù.

Vince in rimonta il Serra Riccò che ringrazia bomber Lobascio autore di una doppietta decisiva con la Dianese. Ponentini in vantaggio al 45° con una sfortunata autorete di Bonara. Al 55° l’attaccante gialloblù pareggia i conti e cinque minuti dopo trasforma il fondamentale rigore che regala i tre punti ai genovesi.

Stesso punteggio per la Sestrese che non sbaglia all’esordio casalingo e supera il Legino che riesce anche a passare in vantaggio su calcio di rigore guadagnato da Tobia e trasformato da Romeo alla mezzora. Prima della pausa, però il pareggio della Sestrese è una bella azione con palla recuperata in mediana, e concretizzata da Anselmo puntuale sul cross dalla fascia per realizzare in estirada. La gara resta equilibrata con le squadre che si espongono poco fino ai minuti finali. All’89° il punteggio si ribalta del tutto con Piroli che calcia di precisione in corsa e firma il vantaggio Sestrese. Nel recupero poi succede di tutto perché l’arbitro assegna un rigore al Legino con conseguente rosso a Bisio, autore del fallo, salvo annullare tutto per segnalazione di fuorigioco del guardalinee poco prima. Finisce 2-1 per i verdestellati.

Goleada del Varazze sul Celle. Giallorossi che si illudono con la rete lampo di Piombo dopo meno di un minuto, ma la gara cambia completamente dal 15° in poi perché Raiola pareggia i conti, poi Saporito sale in cattedra e due minuti dopo ribalta il parziale, per poi firmare l’allungo dei nerazzurri al 35°. Il Celle sparisce dal campo e subisce ancora le reti dei “due Baroni” a segno al 40° e 45° e poi il tris di Saporito. Solo per le statistiche la rete di Tagliabue al 90°. Inizio estremamente negativo per i giallorossi.

Vittoria esterna per il Via dell’Acciaio che a Savona supera la Veloce in una gara che si concentra in meno di dieci minuti fra primo e secondo tempo. Maida la sblocca su punizione al 45°, ma Falsini interviene su un cross in mezzo e pareggia i conti al 47°. Al 50° un cinico Via dell’Acciaio ribalta tutto con un contropiede chirurgico concluso da Orero che la mette di precisione e porta i tre punti a Genova.

Pareggio emozionante a Ceriale con tante reti  divertimento nella gara che ha contrapposto la squadra di Biolzi al Ventimiglia. All’8° passano in vantaggio i padroni di casa con una precisa punizione di Fantoni, ma dopo appena cinque minuti pareggia un rigore di Daddi. Al 26° Ventre ribalta il parziale portando in vantaggio i frontalieri, ma la gara riserva ancora tante sorprese a partire dalla doppietta in dieci minut di Salzone che manda le squadre al riposo sul 3-2 per il Ceriale. Nel secondo tempo arriverà il pareggio del Ventimiglia con un altro rigore ancora con Daddi che fissa il 3-3.

Vittoria infine per il Bragno sulla Praese in una gara che si sblocca presto, all’11° con Zunino, ma si decide nel finale con Rapetti che raddoppia all’84°, la riapre Rossi due minuti dopo, ma i savonesi riescono a tenere duro e a resistere al forcing dei genovesi che devono inchinarsi ai rivali.