Quantcast
Terra "santa"

Alla Madonna della Guardia il primo pellegrinaggio di agricoltori, allevatori e floricultori

Genova. Cia Liguria risponde all’invito del Santuario della Guardia e porta sul Monte Figogna le aziende agricole per il primo Pellegrinaggio del mondo della terra. Contadini, agricoltori, floricoltori, allevatori, lavoratori e appassionati si ritroveranno al Santuario della Madonna della Guardia domenica 15 settembre per il primo Pellegrinaggio del mondo della terra.

«È un evento spirituale ma al tempo stesso pratico – spiega Aldo Alberto, presidente CIA Liguria -. Abbiamo accettato con entusiasmo di partecipare all’iniziativa, fortemente voluta da Monsignor Granara, perché il Santuario è legato a doppio filo con l’agricoltura: le sue radici sono contadine. Con questo evento vogliamo collegare il passato con il futuro, cioè con i giovani agricoltori che saranno presenti e nei due dibattiti in programma potranno confrontarsi su iniziative e riflettere insieme».

Saranno presenti le aziende agricole aderenti alla Confederazione Italiana Agricoltori con i loro banchetti per presentare i prodotti tipici della terra: l’azienda agricola I Tesori di Levante, che porterà sul Monte Figogna gli ortaggi di stagione; l’azienda agricola Forte Diamante, che si dedica principalmente alla produzione di formaggi, ponendo particolare attenzione alla qualità dei prodotti utilizzati.

Ci saranno anche l’azienda agricola Caramagna, con le sue conserve e gli ortaggi, e l’azienda Il Giardino di Giofasi di Ceriale con le sue originali conserve.
Non mancheranno nemmeno la musica e i canti popolari, oltre a banchi con piante e fiori donati al Santuario e benedetti da donare alle persone in difficoltà.

Il programma prevede alle ore 9.30 il raduno alla Cappella dell’Apparizione e la processione verso il Santuario, alle ore 10 l’incontro dibattito dal titolo “Giovani e agricoltura a salvaguardia del creato”, a seguire, alle ore 12, la Santa Messa, quindi il pranzo libero (è possibile pranzare al self service San Giorgio in convenzione con l’evento a 15 euro, per un massimo di 100 posti). Nel pomeriggio, alle ore 15, si terrà un incontro sotto gli alberi”Giovani e agricoltura: esperienze a confronto”. La conclusione dell’evento è prevista per le ore 16.30.