Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Viabilità, aperto il by pass di via Porro, percorribile da bus, mezzi privati e pedoni

I mezzi pesanti potranno transitare solo dalle 6 alle 22

Genova. Il by pass di via Porro è realtà: la nuova strada, che collega i quartieri di Certosa e Sampierdarena è stata aperta oggi pomeriggio, consentendo i primi passaggi di auto private e mezzi pubblici.

by pass via porro

L’apertura è arrivata alle 18, con un piccolo ritardo dovuto alle operazioni di ultimazione della segnaletica orizzontale: il passaggio permette di aggirare via Fillak, ancora chiusa perchè ingombra della macerie della pila 10, demolita con l’esplosivo lo scorso 28 giugno. Dovrebbe essere aperta entro settembre, prima dell’inizio dell’anno scolastico.

Ancora nessuna data invece per la riapertura di via Perlasca, probabilmente l’ultima strada che sarà riaperta poiché lì insistono i lavori per il nuovo viadotto, e corso Perrone, ma in quest’ultimo caso dovrebbe essere questione di un paio di giorni.

bypass via porro

Un boccata d’ossigeno per la viabilità della Valpolcevera: il by pass di via Porro sarà percorribile da mezzi pubblici, privati e pedoni ma i mezzi pesanti potranno transitare soltanto dalle 6 del mattino alle 22, non di notte. Sul fronte del trasporto pubblico, con l’apertura l’autobus Fp proseguirà la sua corsa fino a Brin mentre torneranno attive le linee Amt 8 e 8/.

Non mancano le preoccupazioni per i residenti di via Porro, che temono l’effetto “Lungomare Canepa”, cioè veder convogliate sotto le loro finestre di casa le migliaia di mezzi che ogni giorno attraversano la Valpolcevera.

“Questa apertura è un passaggio importante fino a che non sarà aperta via Fillak, che per ora sarà utilizzabile come parcheggio per i residenti di via Porro – ha specificato il sindaco commissario Marco Bucci – Una settima di test e poi vedremo se aprire la strada anche di notte per tutti i mezzi. Sono convinto che da oggi non chiuderemo più le strade in questa parte della valle, tuttalpiù qualche giorno quando dovremo montare l’impalcato del nuovo ponte”.