Quantcast
Brutta storia

Un anno da incubo ma quando lui prova a strangolarla lei si ribella: 50enne genovese arrestato

La squadra mobile ha bloccato l'uomo, con precedenti, dopo l'ennesimo episodio. La donna era finita in ospedale

violenza donne maltrattamenti

Genova. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata versata due settimane fa quando, durante un incontro richiesto per “fare pace”, lui ha tentato di strangolarla a mani nude, immobilizzandola a letto, colpendola con pugni al volto e alla schiena.

Gli agenti della squadra mobile, però, oggi sono riusciti ad arrestare il compagno violento, un 55enne genovese, e portato in carcere a Marassi: sì perché c’era il pericolo che potesse vendicarsi contro la donna che finalmente, in ospedale per curarsi le ferite, lo aveva denunciato.

Secondo quanto emerso le violenze, umiliazioni, minacce e aggressioni andavano avanti da oltre un anno. La donna, 50enne genovese, non aveva mai avuto il coraggio di rivolgersi alle forze dell’ordine ma si era fotografata le ferite e i lividi con il telefonino.

Lui, che aveva già precedenti penali, è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate. Era geloso e spesso anche ubriaco, costringeva la propria convivente, una genovese di 50 anni, a una vita fatta di gesti di disprezzo, asservimento e percosse. Quando a giugno di quest’anno lei era tornata a vivere nel proprio appartamento, il suo aguzzino non si era rassegnato: aveva tentato di entrare e, non riuscendoci, ha danneggiato le tapparelle, ignorando la minaccia di chiamare le forze dell’ordine. Due settimane fa, il culmine dell’escalation. La fuga disperata della donna. E poi l’arresto.

Più informazioni