Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Tronchi, bombole e nuove trappole contro le mountain bike sui sentieri alle spalle di Genova fotogallery

Le segnalazioni arrivano dal monte Fasce, sono state raccolte dal consigliere comunale Giordano (M5S) che già aveva denunciato i cavi tesi in zona Ceranesi

Più informazioni su

Genova. Nuove segnalazioni di “trappole” contro i bikers lungo i sentieri nei boschi alle spalle di Genova. Dopo il caso del cavo teso a causa del quale un appassionato di Mtb, nei giorni scorsi, si è ferito cadendo nella zona del monte Figogna, lungo la strada per il santuario della Guardia, arrivano le denunce su numerosi ostacoli, evidentemente posizionati appositamente per far cadere chi passa in bicicletta.

I ritrovamenti – rami, pezzi di cemento, tronchi, bombole del gas, sono avvenuti lungo sentieri per Mtb molto noti, conosciuti come Corsaro e Niño,

La segnalazione è stata raccolta, anche in questo caso, dal consigliere comunale del M5s Stefano Giordano, a sua volta appassionato di biciclette, che promette di portare la questione nell’aula rossa di Tursi per chiedere al sindaco Bucci di intervenire con azioni mirate alla tutela dei ciclisti. “Continua senza sosta l’azione infame di alcuni farabutti che mettono sui sentieri dei boschi Genovesi trappole per i bikers”, dice Giordano.