Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Rowing Club Genovese al settimo cielo per Lucia Rebuffo foto

Un argento e un bronzo ai campionati mondiali Junior

Genova. L’atleta bluceleste Lucia Rebuffo torna a casa con due medaglie al collo da quello che per l’Italia è stato uno straordinario Mondiale Junior.

Dopo la batteria di giovedì mattina, che ha visto vincere e conquistare il pass per la finale A al 4- Junior di Lucia, con le compagne Serena Mossi, Arianna Passini e Nadine Agyemang-Heard, è domenica mattina che arriva la gioia più grande: una gara che ha visto le italiane praticamente sempre nel gruppo di testa. Dopo i primi 1000 metri però la Cina sfila via e lascia indietro l’equipaggio azzurro che prova fino all’ultimo a rimanere agganciato. Le italiane chiudono la gara con uno splendido secondo posto e una splendida medaglia d’argento.

Ma la giornata e le gioie non sono finite, infatti a poco tempo di distanza le atlete del 4- Junior femminile, neo vicecampione del mondo, con a bordo Lucia Rebuffo, e del 4+ Junior femminile neocampione del mondo, scendono in acqua unendosi tutte e otto (più una) nella specialità dell’8+ Junior femminile.

Una gara spettacolare con una chiusura altrettanto da cardiopalma: Lucia con Serena Mossi, Lucrezia Baudino, Beatrice Giuliani, Arianna Passini, Nadine Agyemang-Heard, Bianca Saffirio, Clara Massaria e la timoniera Giulia Clerici chiudono la gara in terza posizione dietro agli equipaggi della Cina e della Germania. Un bronzo che vale oro per queste ragazze che ci hanno creduto fino all’ultima palata e alla fine si sono dimostrate all’altezza delle avversarie mondiali.

“Oltre i complimenti alla nostra Lucia, li facciamo anche al nostro allenatore Giulio Basso che si trovava a Tokyo come collaboratore della nazionale nel settore Junior femminile. Giulio, oltre al 4- e all’8+ ha portato a casa anche la soddisfazione di vedere il 4+ Junior femminile riconfermarsi campione del mondo. Ottimi risultati per l’Italia ma anche la dimostrazione dell’ottimo lavoro che c’è stato dietro” dicono i dirigenti del Rowing Club Genovese.