Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Recco, ecco il piano dei lavori pubblici

Lavori di piccola e grande manutenzione

Recco. Piccola e grande manutenzione. Il sindaco di Recco Carlo Gandolfo e l’assessore ai lavori pubblici Caterina Peragallo fanno il punto su quali saranno i cantieri che apriranno in città tra l’autunno 2019 e il 2020 e sulle progettazioni attualmente in corso.

A novembre 2019 partiranno i lavori per mettere in sicurezza via Polanesi per una spesa complessiva di 160 mila euro, per i quali è stato richiesto un finanziamento del 90% alla Regione Liguria.

Nel 2020 verrà realizzato l’efficientamento energetico del Palazzo Comunale per un investimento complessivo di 1 milione e 100 mila euro, per questo interventi sono stati richiesti 950mila euro di finanziamento.

Previsto l’efficientamento energetico e illuminotecnico delle scuole materne di via Milano, San Rocco e Megli i cui lavori inizieranno a novembre 2019 per l’importo di 80 mila euro, di cui 70 mila ottenuti con il contributo del Mise, attraverso il “decreto crescita”.

Inoltre, con un investimento previsto di 50 mila euro, sono in fase di progettazione i nuovi bagni pubblici in largo Giovanni XXIII, infrastruttura utile per cittadini e turisti. È anche in corso la progettazione di nuovi parcheggi a “corona” del centro cittadino, le strutture sono propedeutiche alla pedonalizzazione e alla rigenerazione urbana del centro. Saranno oggetto di una manutenzione straordinaria i loculi del cimitero di Polanesi, l’intervento è attualmente in fase di progettazione. Sono stati programmati i lavori per mettere in sicurezza la scogliera di via Garibaldi fino alla Ciappea dopo la mareggiata di ottobre 2018, la necessità di interventi è stata rilevata dall’amministrazione Gandolfo nel mese di giugno.

Accanto a queste attività, l’assessore Caterina Peragallo sta lavorando a ulteriori progettazioni relative al ripristino di dissesti stradali nelle frazioni di Verzemma e Collodari. È in corso anche un complessivo piano di efficientamento energetico in tutti gli edifici scolastici e pubblici.