Quantcast
Priorità

Recco, al via il piano straordinario di lavaggio del centro cittadino

Si svolgerà nelle ore notturne dal 4 al 7 agosto

recco panorama

Recco. Parte il piano straordinario di lavaggio del centro cittadino, individuato come priorità nei primi 100 giorni dell’amministrazione Gandolfo.

L’attività si svolgerà nelle ore notturne dalle ore 22 alle ore 5.30 del giorno successivo, a partire da domenica 4 agosto e sino a mercoledì 7 agosto.

La città sarà interessata da un’operazione di lavaggio dei portici e dei marciapiedi, cominciando dal ponte del Suffragio fino a raggiungere alla passeggiata a mare. Nella notte tra domenica 4 agosto e lunedì 5 agosto, la pulizia interesserà la zona che da via Trieste scende verso il mare, includendo via Marconi, via XXV Aprile, via Milano, Via Ippolito D’Aste, fino a via Biagio Assereto.

L’assessore all’Ambiente Edvige Fanin ha definito i dettagli del piano: “È un modo per prendersi cura in maniera speciale del territorio. Per rendere Recco più pulita occorre, però, il contributo di tutti i cittadini”.

La notte successiva si procederà lungo i portici e i marciapiedi delle vie sulla sponda sinistra del torrente, partendo dalla Chiesa del Suffragio, lungo via Roma e tutte le vie laterali, fino a raggiungere la piazza del Comune, via IV Novembre e via Assereto.

Nella notte tra il 6 e il 7 agosto il lavaggio coinvolgerà via XX Settembre, via Vittorio Veneto, parte di via Liceti, piazza San Giovanni Bono, parte di via Biagio Assereto e la passeggiata mare. Nelle aree interessate saranno sistemati cartelli di divieto di sosta, nei giorni immediatamente precedenti alle operazioni di lavaggio.

L’intervento di pulizia approfondita si concluderà nell’arco delle tre nottate, come da programma. Per far fronte a eventuali esigenze di lavorazione, che dovessero insorgere in corso d’opera, le attività di pulizia saranno prolungate per un’altra notte.

“Per svolgere al meglio il servizio di lavaggio – commenta il sindaco Carlo Gandolfo – e non creare disagio ai cittadini e agli ospiti, si è scelto di intervenire durante la notte quando la necessità di parcheggi e l’uso dei marciapiedi e dei portici da parte dei pedoni è limitata al minimo. L’intervento sarà capillare e comporterà un po’ di rumorosità, ma si è reso necessario per migliorare la fruizione degli spazi urbani. Una città più pulita è una città più bella”.