Quantcast
Da sabato

Rapallo, ragazzino in arresto cardiaco: area a cavo sotto sequestro ma sulle cause resta l’incertezza

Sembra che nell'impianto non passasse corrente elettrica, ma il pm dispone accertamenti

ospedale lavagna asl4

Rapallo. La buona notizia è che il ragazzino portoghese di quasi 17 anni che sabato pomeriggio è andato in arresto cardiaco dopo un bagno alla spiaggia del castello di Rapallo sta meglio: respira autonomamente e non è più in pericolo di vita.

Ma su quello che è successo resta il mistero. Il sostituto procuratore Valentina Grosso ha aperto un fascicolo per lesioni colpose al momento contro ignoti e ha disposto il sequestro dell’area della spiaggia dove è avvenuto l’incidente e del cavo elettrico dell’impianto di illuminazione del castello a cui il ragazzino si sarebbe aggrappato.

Ma sembra che da quel cavo non passasse corrente elettrica e dai primi rilievi dei vigili del fuoco non risulterebbero dispersioni. Alcuni bagnanti avrebbero visto il 16enne come scosso da un fremito prima di crollare a terra, ma ancora non è escluso che si sia invece trattato di un arresto cardiaco verificatori senza cause esterne ma per una qualche disfunzione congenita.