Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Rapallo, cantieri copertura torrente San Francesco in ritardo. Comune annulla contratto con ditte appaltatrici

Tempi non rispettati e lavorazioni non eseguite

Rapallo. Questa mattina il Comune di Rapallo ha comunicato ufficialmente all’impresa aggiudicatrice dell’appalto per la realizzazione del primo stralcio del primo lotto della nuova copertura sul torrente San Francesco, la Fenix Consorzio Stabile Scarl, e all’impresa esecutrice, la “Vitale Costruzioni”, l’avvio del procedimento per la risoluzione contrattuale.

In merito ai lavori in oggetto il Comune di Rapallo, che è Stazione Appaltante, ha accertato gravi inadempimenti dell’appaltatore alle obbligazioni contrattuali in essere: nello specifico, ritardi nell’esecuzione dei lavori, con termine di ultimazione dell’intera opera a progetto ormai abbondantemente scaduto, nonché lavorazioni ineseguite.

«Sia l’amministrazione comunale precedente, sia quella in carica hanno fatto il possibile, per quanto di loro competenza, per far sì che fosse completata quantomeno la parte di opera di valenza strategica riguardante la copertura lato mare, così da consentire la riapertura del transito carrabile sul lungomare a tutti i mezzi, compresi quelli superiori alle 12 tonnellate – spiega l’assessore ai Lavori pubblici, Filippo Lasinio – A questo punto, però, i ritardi nei lavori e le inadempienze riscontrate non sono più sostenibili dal Comune, che ha quindi deciso di procedere con la risoluzione del contratto a tutela degli interessi della civica amministrazione, della Regione Liguria che è co-finanziatore dell’opera, e dei cittadini».