Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pd, Vattuone: “Non lascio incarico a settembre ma cabina di regia in vista delle Regionali”

Genova. “Rispetto alla notizia apparsa sulla stampa di oggi smentisco che lascerò l’incarico di segretario regionale a settembre. Vero è che per affrontare i prossimi appuntamenti previsti in autunno e agevolare il lavoro di squadra ho proposto con una logica inclusiva la costituzione di una cabina di regia ristretta che coinvolge maggiormente i due vice segretari Simone Farello e Juri Michelucci per quanto concerne la costruzione del programma, l’avvio d’un un percorso aperto e sul piano della organizzazione”. Lo dichiarare il segretario regionale del Pd Vito Vattuone.

“Il PD deve lavorare a soluzioni forti e condivise per le prossime scadenze regionali tanto più dopo le evidenti difficoltà che sta vivendo Toti e il suo schieramento sempre più spostato a destra” aggiunge il segretario.

La segreteria regionale del PD Liguria a fronte della mia proposta ha deciso unanimemente di avviare il percorso che porterà il partito a compiere le scelte decisive in vista delle elezioni regionali della primavera del 2020.

Il percorso del Pd in vista delle regionali “terrà conto della attuale linea politica del Partito Nazionale emersa anche dall’ultima direzione nazionale. Un Pd unito nel rispetto delle diverse sensibilità e consapevole delle grandi responsabilità in quanto perno di un centro sinistra unica alternativa possibile al governo giallo verde e al governo Toti”.

“La priorità è consolidare il dialogo con tutte le forze politiche e le realtà civiche e sociali la costruzione di una proposta programmatica che sia alla base della scelta di una candidatura alla Presidenza della Regione capace di rappresentare la comunità ligure nel suo complesso”.

Il contributo del Pd si concretizzerà in diversi appuntamenti tematici nelle singole province. Appuntamenti aperti a cittadini, associazioni, forze politiche che si terranno nei mesi di settembre e ottobre e culminerà in un’iniziativa programmatica regionale.

Il necessario rafforzamento del gruppo dirigente del Pd ligure può e deve essere funzionale a questi obiettivi e per questo a settembre verrà convocata un’Assemblea Regionale.