Quantcast
Prese di posizione

Muzio: resto in Forza Italia, ma in Liguria serve cambiamento al vertice

"Sono stato eletto in Forza Italia e qui rimango per rispetto ai miei elettori e a me stesso"

claudio muzio

Genova. “In politica, come del resto nella vita, non c’è nulla di peggio dell’equivoco. In Forza Italia è arrivato il tempo della chiarezza e, comunque la si pensi, questo non può essere che un bene. Per quanto mi riguarda, sono stato chiaro fin da subito: io non cambio casacca. Sono stato eletto in Forza Italia e qui rimango per rispetto ai miei elettori e a me stesso”.

È quanto dichiara Claudio Muzio, consigliere regionale di Forza Italia e segretario dell’ufficio di presidenza dell’Assemblea legislativa della Liguria, in relazione alla volontà espressa dall’attuale presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, di lasciare il partito.

“Prendo atto – prosegue Muzio – delle posizioni di alcuni colleghi e amici, posizioni che rispetto pur non condividendole, poiché ritengo che per il rinnovamento si debba lavorare e lottare, anche aspramente, dall’interno del partito. Però, se chiarezza ci deve essere, ci sia fino in fondo. Penso anche – afferma ancora il consigliere regionale di Forza Italia – che in Liguria vi sia un bisogno ormai ineludibile di cambiamento all’interno del nostro movimento politico, a partire dalle cariche di vertice del partito. Lo dicono i numeri impietosi in questa regione, e in particolare nella città di Genova. Sono convinto che da qui si possa ripartire”, è convinto Muzio.