Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova Nuoto: bilancio positivo dai Campionati Estivi di Roma

Ben 9 medaglie arrivano per la società genovese che vede l’estate portare ottimi risultati

Più informazioni su

Grande soddisfazione per la Genova Nuoto dopo i Campionati Italiani Estivi di categoria disputati a Roma. Per la società genovese arrivano 9 medaglie. Bene anche la categoria Ragazzi. Due ori (con record Italiano Cadetti) e due argenti per Alberto Razzetti (Fiamme Gialle-Genova Nuoto), due argenti per Davide Nardini, due argenti per Camilla Simicich e un argento per Claudia Tarzia (Esercito-Genova Nuoto). Ecco il lusinghiero bottino della squadra assoluta, il trend di continuità degli ottimi risultati raggiunti ai Criteria invernali.

Razzetti e Nardini,  a distanza di meno 20 giorni dall’Universiade, sono stati pronti a ritrovare “braccia e testa” affrontando il tour de force di gare con grande determinazione e i PB ottenuti ne sono la conferma. Ottimo il crono di Razzetti nei 200 misti, è il pieno riscatto  (almeno moralmente) dopo la squalifica a Napoli. Con questo crono sarebbe salito sul podio. Nardini, dopo un avvio incerto sui 200 stile libero, ben figura nell’ultimo giorno nell’ambito dei 100 stile libero.

La Simcich conferma i risultati di Riccione in vasca da 25 e ben si esprime in vasca lunga sfatandone il suo “tabu’”e questo e’il suo risultato migliore, mentre Tarzia, dopo un buon Sette Colli, arriva in scia ai Categoria nuotando i 50 con un crono che mancava da diversi anni (27”50) e si classifica al secondo posto (senior) dietro solo a Ilaria Bianchi reduce dai mondiali coreani.

E’ stata sicuramente la stagione più importante della mia carriera – commenta coach Davide Ambrosi – Sono molto soddisfatto del mio gruppo di lavoro: ragazzi/e che hanno creduto nel lavoro svolto e negli obiettivi che hanno condiviso con me ad inizio stagione. Ripartiremo convinti e determinati sapendo che in questo sport bisogna sempre riconfermarsi godendo dei risultati ottenuti ma cercando di migliorarsi ancora. Il nuoto di alto livello sta cambiando e i risultati emersi dai mondiali di Gwangju ne sono la conferma. “Il nostro lavoro è in continua evoluzione e bisogna stare al passo con i tempi per quanto riguarda metodiche di allenamento e gestione della gara”

Nella categoria Ragazzi, doppia medaglia per Filippo Rinaldi con l’argento negli 800 stile libero e il bronzo nei 200 farfalla. “Il coronamento di una lunga, faticosa e meravigliosa stagione” commenta coach Nicola Morando.

Giuffrida, nato  2004 (sotto leva), porta a casa  prestazione molto buona nei 100 farfalla segnando il proprio personale e conquistando la finale A.  Lisa Suriano, nei 200 farfalla, è brava a conquistare in mattinata la finale B con il suo personale 2’22″91 dimostrando grande personalità gli altri ragazzi della spedizione. Andja Myrtaj  sfiora la finale B nei 200 farfalla al suo primo campionato estivo da sottoleva,  Sabrina Muratore la sfiora nei 100 e nei 200 dorso. Davide Morchio è competitivo nei 100 e 200 rana.  Prima partecipazione di  Giorgio Bindi, dorsista classe 2005 che all’esordio non riesce a ripetere il suo ottimo crono (2’15″50) che gli sarebbe valso l’ingresso in finale Giovani a dimostrazione di un movimento giovanile in crescita con la partecipazione della staffetta maschile 4×100 stile  dove i componenti Jacopo Fenu, Riccardo Pesce, Emanuele Giuffrida e Filippo Rinaldi nuotano i loro migliori tempi.