Quantcast
Gratuito

Commemorazione crollo ponte Morandi, al cinema Sivori proiezione gratuita del documentario “43. Il ponte spezzato”

L'ingresso è però vietato ai minori di 18 anni

crollo ponte morandi

Genova. Circuito Cinema Genova mercoledì 14 agosto 2019 partecipa alle commemorazioni per il primo anniversario del crollo del Ponte Morandi, con il cinema Sivori aperto alla città per la proiezione del documentario “43. Il ponte spezzato” di Philippe Blanc, prodotto dalla Radiotelevisione Svizzera. Il film è in proiezione alle ore 16 alle ore 18,30 e alle ore 21, sempre a ingresso libero. Essendo una produzione straniera che non è stata sottoposta al visto censura in Italia, si rende obbligatorio il divieto d’ingresso ai minori di 18 anni.

43. Il ponte spezzato è una vera e propria inchiesta giornalistica trasmessa all’interno del programma Falò della Radiotelevisione Svizzera. Inizia con le testimonianze dei soccorritori, dà molto spazio ai racconti dei superstiti, dei parenti delle vittime e degli sfollati, alternando parti emotivamente toccanti all’indagine sui reperti che conduce fino a laboratori dell’Empa di Dübendorf, vicino a Zurigo, dove sono stati sottoposti a perizia. Un lavoro che la rete svizzera ha potuto seguire in esclusiva, entrando negli hangar e nelle stanze dove lavorano i tecnici, registrando immagini oggettive suffragate dalle spiegazioni tecniche dell’ingegner Elsener. Dramma umano e ricerca della verità si inseguono, offrendo allo spettatore tutte le domande possibili alla spiegazione del disastro. Tutti i protagonisti di questa vicenda vengono intervistati e ognuno offre il suo punto di vista a uno dei quesiti fondamentali: perché è stata ristrutturata una delle tre pile, giudicata fortemente sottoposta a corrosione, e lo stesso intervento non venne fatto alle due pile gemelle, la 10 e la 9? Proprio il collasso di quest’ultima ha determinato il collasso del ponte.

Nel rispetto della giornata, nessun dibattito è previsto alla fine delle proiezioni. Il cinema si offre come luogo pubblico in cui la comunità può riunirsi in occasione di un fatto che l’ha coinvolta.