Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Chiavari, pronti 300 mila euro per asfaltare le strade. Tutti i dettagli dei lavori

Il progetto della amministrazione civica per dare un nuovo look ad alcune delle principali arterie della cittadina

Più informazioni su

Chiavari. Nuove risorse messe in campo dall’amministrazione comunale per migliorare e rendere più sicure le strade di Chiavari. Approvato, questa mattina in giunta, il progetto esecutivo per i lavori di rifacimento della pavimentazione stradale in conglomerato bituminoso per un importo paro a 300 mila euro. Con tale progetto, il Comune di Chiavari intende provvedere al rifacimento del manto stradale, parzialmente o totalmente, nelle vie di seguito elencate:

– Via Fiume (incrocio con C.so Genova incluso)
– C.so Montevideo (da C.so Genova alla Chiesa dei Frati)
– Via San Rufino (zona ponte sul Rupinaro)
– Via San Rufino (zona Lames)
– C.so Garibaldi (da Piazza Matteotti a Via Vinelli);
– Via Nino Bixio;
– Viale Devoto e C.so Lima (tratti in pessimo stato)

Si parte dalla scarificazione della sede stradale, per una profondità media di cm 3, al fine di rispettare le quote dei marciapiedi esistenti, per proseguire con la pulizia delle superfici e la spruzzatura di un’emulsione bituminosa per l’ancoraggio del conglomerato. Sarà anche necessario eseguire tali interventi nei punti in cui il sottofondo stradale risulta maggiormente danneggiato, prevedendo il rifacimento in profondità (7 cm circa) dello stesso in modo tale da garantirne una maggiore durata nel tempo. Infine, verranno eseguiti lavori di pulizia dei tombini e degli impianti di smaltimento delle acque meteoriche, compresa la sostituzione dei chiusini e delle griglie ammalorate.

Chiude Marco Di Capua, primo cittadino di Chiavari «L’importo dei lavori è stato finanziato con l’avanzo di amministrazione vincolato derivante dalle sanzioni amministrative al codice stradale; con il ribasso d’asta finanzieremo ulteriori asfaltature in diverse zona della città. Attendiamo settembre per il bando di gara, in modo tale da pianificare il calendario degli interventi zona per zona».