Quantcast
Mistero risolto

Cadavere dei laghetti di Nervi, l’uomo senza nome era un residente della zona

Alla soluzione del caso la squadra mobile è arrivata grazie alla testimonianza di un vicino

Generica

Genova. Era di un uomo di 56 anni, Emanuele Alacqua, disoccupato e che viveva da solo – per questo nessuno si è allarmato inizialmente – il cadavere trovato sabato da due escursionisti riverso in uno dei laghetti di Nervi e poi recuperato dai vigili del fuoco.

L’uomo, di cui era difficile stabilire l’età poiché si trovava da diversi giorni in acqua, era uscito senza documenti, telefono né portafogli, solo con una t-shirt e un paio di pantaloncini. D’altronde abitava non molto distante da dove è stato poi trovato senza vita.

La squadra mobile, che in queste ore ha avvertito i familiari del 56enne, è arrivata alla soluzione del caso grazie a un vicino del deceduto, che da qualche giorno provava a mettersi in contatto con lui telefonicamente ma senza esito. Dopo aver letto le notizie ha fatto due più due e ha avvertito la polizia.

Polizia che ha già escluso la morte violenta. Tuttavia sarà effettuata la autopsia per risalire alle precise cause del decesso.

leggi anche
  • Nessuna novità
    Cadavere ai Laghetti di Nervi, magistrato dispone autopsia. Ancora ignota l’identità del cadavere
    Generica
  • Giallo
    Ancora senza un’identità il cadavere dei laghetti di Nervi: non ci sono denunce di scomparsa
    Generica
  • Mistero
    Trovato cadavere ai laghetti di Nervi, l’allarme lanciato da alcuni escursionisti
    Elicottero Drago Vigili del Fuoco
  • Colpo
    Cadavere nei laghetti di Nervi, l’uomo sarebbe morto per un malore. Il risultato dell’autopsia
    Generica