Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Bogliasco e Golfo Paradiso a segno. Il Vallescrivia vince in rimonta. Ok anche la Goliardica

Si torna in campo in Promozione con la prima giornata di Coppa Italia di categoria

La Promozione ligure riparte dalla Coppa Italia che si articola sulla formula dei gironi su base territoriale. Quattro partite hanno aperto il turno nel pomeriggio di domenica a cominciare da Vallescrivia – Marassi nel girone C, che ha visto imporsi in rimonta i padroni di casa. Parte bene infatti il Marassi che dopo appena 7’ la sblocca con Bondelli su corner. La reazione dei valligiani è immediata, ma la punizione di Cardini si spegne sulla traversa. Ad aiutare i biancoarancioni c’è, però un pasticcio della difesa ospite che consente a Molon di andare a pareggiare poco prima della pausa. Nel secondo tempo la gara resta aperta, Secondelli salva i suoi sull’inzuccata di Olanda, poi al 65° Cardini proprio di testa fredda Firpo e ribalta il punteggio. Il Vallescrivia regge ai tentativi di rimonta del Marassi e all’89° chiude i conti con El Atiki.

Vittoria esterna nel Girone D con il Celle che travolge il Varazze e si prende i tre punti. Primo tempo equilibrato con un gol per parte. Apre Piombo al 25°, pareggia al 40° Russo. Nel secondo tempo il Varazze preme, ma si scopre e ancora Piombo in contropiede punisce una squadra sbilanciata firmando al 75° il gol dell’1-2. Il Celle da qui dilaga perché due minuti dopo Raiola raddoppia e all’80° Altamore chiude la faccenda con il poker definitivo.

Serra Riccò – Little Club per il Girone E si chiude con una vittoria risicata, ma importante dei rossoblù. Gara difficile per entrambe con le porte che sembrano a lungo inviolabili. Il Little Club fa la partita e sfiora il gol con Crosetti in un paio di occasioni, mentre i padroni di casa puntano tutto sulle ripartenze cercando in bomber Lobascio la zampata decisiva. Invece è Sanni a diventare l’uomo del match con un diagonale che a 10’ dalla fine regala la vittoria ai genoani.

Nell’altra sfida del girone la Goliardicapolis travolge il Via dell’Acciao 3-0. Ospiti che reggono un tempo, salvo subire le reti di De Martini che incrocia bene il tiro e insacca al 55°; Siciliano che è rapace nel ribadire un rigore respinto ca Carbone a Dotto al 76° e dello stesso Dotto allo scadere con un bel tiro imprendibile per l’estremo difensore ospite.

Nel Girone D invece si chiude in parità Praese – Sestrese anche se la gara regala belle giocate ed emozioni. Subito vicina al gol la Sestrese con Sattin che da due passi non inquadra la porta. Al quarto d’ora il giovane portiere della Praese Cannavò salva sulla linea un tiro a botta sicura di Akkari. La Praese fa più gioco, ma è meno pericolosa e si affida ai calci da fermo per impensierire Rovetta. Al 35° una punizione di Minardi trova pronto il portiere ospite. Al 48° cambia la gara perché la Sestrese trova il gol del meritato vantaggio con Ardinghi che di testa stavolta non lascia scampo a Cannavò. Tegola, però per i ragazzi di Schiazza che restano in dieci al 70° per il secondo giallo ottenuto da Akkari. Da qui la Praese ci prova e all’80° pareggia con Rossi che è rapace nel ribadire una corta respinta di Rovetta. Finisce 1-1, risultato giusto per l’andamento della gara.

Nella serata si tornava in campo, con Ceriale – Loanesi del Girone B che è stata rinviata a mercoledì 4 settembre. Nello stesso girone il Legino inizia bene la stagione andando ad espugnare il capo del Bragno. Partita che i savonesi interpretano bene fin dall’inizio con l’occasione di Rignanese che si spegne fra le braccia di Giribaldi. Al 22° cambia il risultato perché Balbi nel tentativo di anticipare Tobia colpisce la sfera col braccio. Rigore inevitabile che Torra non sbaglia e porta in vantaggio il Bragno. 

Il Legino cerca la reazione, ma Romeo trova ancora la pronta reazione del portiere locale. Il pareggio arriverà grazie ad un errore della difesa biancoverde che sbaglia a liberare e regala la palla proprio all’ex Romeo che ringrazia, entra in area e fredda Giribaldi. Nel secondo tempo il Legino spinge alla ricerca del gol vittoria. Schirru di testa sfiora il gol; poco dopo replica del Bragno con Venturino che con un diagonale fa venire i brividi ai tifosi sugli spalti. Al 72° arriverà il gol dei savonesi ancora con Romeo, spietato con i suoi vecchi compagni di squadra. Anche stavolta l’attaccante beneficia di un po’ di fortuna visto che un rimpallo lo favorisce nel contrasto con Reverdito, poi è bravo a infilare a fil di palo. Il Bragno non demorde, però ed ha l’occasione di evitare il ko al 40° quando un altro fallo di mano, di Pili stavolta, riporta sul dischetto Torra. Stavolta, però Bresciani intuisce e vola a respingere, la replica di testa del capitano biancoverde poi si spegne sul fondo. 

Nel Girone C vince l’Arenzano sulla Veloce. Gli ospiti ringraziano Burattini e Lanzalaco, si impongono 0-2 e salgono a 3 punti in compagnia del Vallescrivia. Vince in trasferta anche il Golfo Paradiso sul Real Fieschi. Massaro e Cilia replicano a Ruffino e mandano i recchelini al comando del Girone F insieme al Bogliasco che sabato ha espugnato il “Broccardi” di Santa Margherita Ligure in una partita scoppiettante. La Sammargheritese si aggiudica il primo tempo andando avanti al 16° con Ori, subendo poi il pari di Cappelletti, ma chiudendo avanti grazie all’incornata di Amandolesi. Nel secondo tempo Cappelletti replica e firma una punizione magistrale per il pareggio. All’80° una staffilata di Allocca ribalta tutto e consegna i tre punti ai biancorossi.

Nelle altre sfide riguardanti le squadre imperiesi e spezzine si registrano le vittorie di Forza e Coraggio sul Canaletto per 3-0 e del Valdivara 5 Terre sul Levanto per 1-0 nel Girone G. Nel Girone H invece Pannone e una doppietta di Lunghi regalano la vittoria esterna del Cadimare sulla Don Bosco, stesso risultato cui il Magra Azzurri si impone in trasferta sui Colli Ortonovo (a segno Morettini, Del Padrone e Cariati). Infine nel Girone A, si dividono la posta in palio il Ventimiglia e la Dianese, che chiudono 1-1 grazie ai gol di Tselepis e Musumarra. Ne approfitta il Camporosso che espugna Taggia per 3-2 con una controrimonta firmata Zito, Pesco e Cascina.