Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Spese pazze, arresto ai domiciliari per ex consigliere. Il primo caso in Liguria previsto dalla “spazzacorrotti”

Deve scontare una pena di 4 anni e 7 mesi

Più informazioni su

Genova. Un ex consigliere regionale della Liguria, Lorenzo Casté, condannato per la vicenda ‘spezze pazze’, è stato arrestato nella sua casa di Corniglia per gli effetti della legge spazzacorrotti.

L’ex consigliere, eletto nel 2005 con i Comunisti Italiani e passato al gruppo misto Udeur-Sinistra Indipendente, deve scontare una pena di 4 anni e 7 mesi. Casté è stato prelevato nella sua abitazione a Corniglia, dove fa il produttore di vini, e accompagnato al carcere spezzino di Villa Andreino.

Sulla sentenza passata in giudicato c’era stato anche un ricorso in Cassazione che è stato ritenuto inammissibile. Il suo legale, l’avvocato Daniele Granara ha annunciato che verrà chiesta la grazia al presidente Mattarella.