Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Recco ridurrà le plastiche monouso, domani la firma del protocollo “plastic free”

In anticipo rispetto alla direttiva europea che entrerà in vigore nel 2021

Recco. Il Comune di Recco si impegna nella campagna “Plastic free challenge” lanciata dal ministero dell’Ambiente con l’obiettivo di limitare l’uso e della dispersione degli imballaggi di plastica usa e getta nell’ambiente. Domani, 20 luglio, nel corso della seconda giornata del Posidonia Green Festival, l’assessore all’ambiente, Edvige Fanin, firmerà il protocollo del ministero dell’Ambiente per una Recco senza plastica.

Il documento impegna l’Amministrazione comunale alla riduzione delle plastiche monouso fino alla loro totale eliminazione, anticipando di due anni la direttiva europea che, dal 2021, vieterà l’utilizzo di 10 prodotti monouso considerati i più inquinanti, come piatti, posate, cannucce, contenitori e cotton fioc (già banditi da quest’anno).

“L’emergenza plastica è sotto gli occhi di tutti – spiega Fanin – con la firma del protocollo d’intesa per liberare Recco dalla plastica, intendiamo sensibilizzare i cittadini affinché comprendano quanto prezioso può essere il contributo di ognuno attraverso piccole azioni quotidiane. A cominciare da una corretta raccolta differenziata della plastica”. Aggiunge il sindaco Carlo Gandolfo: “La sensibilità all’ambiente e alla sostenibilità è un tema che noi condividiamo e intendiamo portare avanti con un incremento costante della raccolta differenziata. Per seguire gli orientamenti dell’Unione Europea abbiamo deciso di anticipare i tempi e ora stiamo valutando di eliminare, in modo graduale, l’uso della plastica non riciclabile dalla sede comunale”.

Ogni anno vengono riversate in mare 8 milioni di tonnellate di plastica, pari a un camion ogni minuto. Le microplastiche, impossibili da recuperare, oltre a soffocare l’ecosistema marino, vengono ingerite dai pesci che finiscono sulle nostre tavole riempiendo di polietilene anche il nostro organismo.

La firma del protocollo plastic free è prevista al termine della conferenza sulla contaminazione da plastica nei mari e la nuova legge europea sull’eliminazione delle plastiche monouso. All’appuntamento, ore 20,30, interverranno Vanessa Salvo di Surfrider Foundation Spagna, Giorgio Fanciulli direttore dell’Area Marina di Portofino e Claudia Cattaneo Interreg Marittimo PrismaMed.

Il festival è sostenuto dal contributo del Comune di Recco e patrocinato dall’Università di Genova, dal Parco regionale di Portofino e dalle Aree marine di Portofino e delle Cinque Terre.