Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Porto Antico, l’omaggio di Sirianni e Max Manfredi a De André chiude il Goa Boa Festival

Appuntamento domani sera in piazza delle Feste

Più informazioni su

Genova. Si conclude l’edizione 2019 di Goa Boa Festival, una delle più ricche ed eterogenee degli ultimi anni. Dopo trapper, cantautori, rocker e tanta musica indie con un cartellone di grandi nomi, la conclusione non poteva che essere all’altezza con alcuni degli artisti più interessante del rap nostrano.

Attesissimo headliner della serata il rapper cantautore Izi, che con i suoi testi maturi in pochi anni è partito da Cogoleto per scalare le classifiche italiane. È una musica profonda quella di Izi, che negli anni si è staccato dalla trap per approdare a un genere tutto suo, che sfocia nel cantautorato fino alla rivisitazione di un brano iconico come Dolcenera di Fabrizio De Andrè.

Un passo che sembrava azzardato anche allo stesso rapper ma che ha in realtà dato vita a qualcosa di nuovo, rispettoso e molto simbolico, un incontro tra due generazioni e due generi apparentemente diversi ma con in comune l’amore per le parole.

Sul palco prima di Izi saliranno Ernia – il rap poeta che nei suoi pezzi cita Harper Lee, Hemingway e Baudelaire – Priestess – rapper e freestyler certamente nuova promessa della scena urban nostrana – Side Baby – socio fondatore della Dark Polo Gang che ha intrapreso una brillante carriera solista – ma anche Maggio, il collettivo Irbis37, i Tauro Boys e Matsby.

In Piazza delle Feste, invece, seconda serata di Palco sul Mare Festival con un’inedita rivisitazione del mondo di Fabrizio De Andrè. “Si chiamava Faber” è un viaggio tra musica e narrazione, racconti e note, portato in scena da Federico Sirianni, cantautore, artista e compositore che ha avuto modo di conoscere e condividere alcuni momenti della sua vita con De André.

Uno spettacolo-tributo che nasce dall’esigenza di riproporre i temi trattati nelle canzoni di Fabrizio De André a 20 anni dalla sua scomparsa in maniera agile e poetica, impreziosita dall’originale interpretazione di Max Manfredi.

Palco sul Mare Festival prosegue con altre tre serate di musica in Piazza delle Feste – l’ironia di Ruggero dei Timidi (22 luglio), il ricordo di Aldo De Scalzi and Toolittletime Band (23 luglio), l’omaggio beatlesiano dei Reunion (30 luglio) – e il grande cabaret de I Pirati dei Caruggi all’Arena del Mare il 6 agosto.