Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Nervi, “un’ultima partita prima della demolizione”, l’appello ‘d’amore’ per la piscina Massa

Il comitato che ha difeso la "Massa" chiede l'onore delle armi

Genova. La piscina Mario Massa di Nervi ha i giorni contati. La decisione, già presa dall’amministrazione comunale, è stata riconfermata in questi giorni al comitato che da mesi sta cercando di difendere un impianto considerato simbolo di una Nervi che fu.

Una sconfitta per i cittadini? Forse, anche se l’idea di allargare il lido del porticciolo con lo spazio ottenuto dall’abbattimento piace comunque a molti, anche se non mancano le perplessità del nuovo impianto che sorgerà nell’ex Aura, poco più a monte, per i costi e i tempi, anche se l’impegno dell’amministrazione è di inaugurarla entro il ciclo amministrativo in corso.

Ma se a breve vedremo le fredde ruspe al lavoro, l’amore per quell’impianto continua a scorrere tra le fila di molti cittadini, e arriva la richiesta: “concedeteci l’onore delle armi, con un’ultima partita”.

A chiederlo è Matteo Ciappina, da mesi capofila della “resistenza”: “Nessuno sportivo ha mai solo vinto. Ed anzi i migliori insegnamenti arrivano e ci sono stati dati dalle sconfitte. La piscina Mario Massa sara’ distrutta. A breve. Un’ ultima cosa pero’ ci piacerebbe ce la concedeste; “l’ onore delle armi” qualcuno lo chiamerebbe. Lasciateci giocare un’ ultima partita nella nostra vasca. La dove siamo cresciuti e diventati uomini”.

Una sorta di ultimo desiderio, per trasformare una brutta notizia, in un passaggio, si doloroso, ma non freddo e scontato: “Questo non vi costa molto e a noi dara’ il sollievo di aver salutato la nostra casa, la nostra famiglia, il nostro cuore, la nostra “mamma” . Riempite quella Piscina, la Nostra Piscina ancora una volta, per l’ultima volta. Questo ce lo dovete concedere, Ed accetteremo, in silenzio, la sconfitta. Grazie”.