Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Movida, sospesa licenza al ‘Malibù’ di via San Donato. Questura: “Alcol servito a minori”

Il provvedimento arriva dopo ripetuti sopralluoghi

Genova. Il Questore di Genova ha adottato il provvedimento di sospensione della licenza di somministrazione di alimenti e bevande per 10 giorni, nei confronti del pubblico esercizio “Malibù” di Via San Donato.

L’adozione del provvedimento si è resa necessaria dopo che, in innumerevoli controlli, il gestore del locale è stato sorpreso a somministrare bevande alcoliche e superalcoliche a minori durante le serate della “movida”.

In particolare, secondo quanto riportato dalla polizia, nel giugno dello scorso anno, una ragazzina minore di 16 anni dopo aver consumato alcolici all’interno del bar, era stata colta da malore e, accompagnata al pronto soccorso, i medici le avevano riscontrato un valore alcolemico pari a 2.4 g/l.

Nonostante i ripetuti interventi sanzionatori e le denunce a suo carico, il gestore del locale ha perseverato nella sua modalità indiscriminata di somministrazione e vendita di bevande alcoliche a minori, determinando “un significativo allarme sociale”, come riportato dalla nota stampa della Questura.

Allo scopo di prevenire il verificarsi di situazioni che possano turbare l’ordine pubblico e per tutelare la sicurezza dei cittadini, il Questore di Genova ha emesso il provvedimento di sospensione che è stato notificato sabato pomeriggio al proprietario del bar dai poliziotti del Commissariato Centro.