Quantcast
Ieri, 25 luglio

Ladro di libri e tre uomini con stupefacente per uso personale, ecco i risultati dell’operazione “Alto impatto” a Principe

Controllati anche i bagagli custoditi nel deposito

polfer

Genova. L’operazione è stata chiamata “Alto impatto” e ha visto impegnati ieri nella stazione ferroviaria di Principe, 29 operatori della polizia di Stato. Questi i risultati: 341 persone identificate, 1 indagato, 3 persone segnalate in prefettura perché trovate in possesso di stupefacente e sequestrato complessivamente 21,39 grammi di cannabis.

I controlli straordinari sono stati effettuati da parte del compartimento polizia ferroviaria per la Liguria, in sinergia con la questura di Genova.

Il servizio straordinario, disposto in ambito nazionale nelle maggiori stazioni ferroviarie, ha coinvolto, oltre al personale della polizia ferroviaria, anche due squadre del reparto prevenzione crimine “Liguria” e 2 unità cinofile della questura di Genova, permettendo di controllare in modo massivo il flusso di utilizzatori della struttura ferroviaria e metropolitana.

I controlli a campione sono stati estesi anche ai bagagli a mano dei viaggiatori e a quelli riposti presso il locale deposito bagagli, per un numero complessivo di 36 bagagli controllati.

Nella fitta rete dei servizi predisposti dalla polizia ferroviaria è incappato un sessantatreenne italiano che aveva poco prima rubato dei libri esposti in un esercizio commerciale presente in stazione.

Non sono sfuggiti al fiuto dei cani antidroga 3 persone, tutte maggiorenni, un italiano, un croato e un ecuadoriano, trovati in possesso di modiche quantità di stupefacente per uso personale, tutti segnalati in prefettura per le sanzioni amministrative.

 

Più informazioni