Quantcast
Operazione antidroga

Inghiotte 41 ovuli di cocaina e cerca di fuggire dalla Polizia Locale, arrestato

Ovuli cocaina

Genova. Aveva ingerito 41 ovuli, oltre agli 8 che teneva in bocca, il trentunenne  originario del Senegal, arrestato nella notte tra tra giovedì e venerdì nel centro storico di Genova dal reparto Sicurezza Urbana. L’uomo, una volta fermato, è stato portato in ospedale  per gli accertamenti da cui sono risultati 41 ovuli di stupefacente ingoiati che, assieme a quelli precedentemente sequestrati  contenevano cocaina pura al 58,9% per un peso di 1,582 grammi.

La sera dell’arresto, l’uomo era stato fermato nell’ambito di controlli per la sicurezza stradale a bordo di un’auto che percorreva via Gramsci dagli agenti del reparto Sicurezza Urbana. Era insieme a un complice, poi denunciato a piede libero. Sceso dal veicolo si era dato alla fuga fino a vico Cuneo, tra via Gramsci e via Pre’, cercando di sfruttare il labirinto dei vicoli per far perdere le proprie tracce e perché sperava di ricevere l’aiuto dei connazionali.

Raggiunto dalla pattuglia della polizia locale L’uomo aveva richiamato l’attenzione  di alcuni connazionali che avevano circondato gli agenti facendoli segno del lancio di bottiglie e rompendo le bottiglie stesse per minacciarli con  cocci di vetro. All’arrivo dei rinforzi, chiamati in ausilio dalla pattuglia, però, gli stranieri si sono dati alla fuga. In quella circostanza, due agenti sono rimasti contusi e, visitati al pronto soccorso, sono risultati guaribili entrami in 6 giorni.

L’umo, che nella fuga aveva perso anche un’ingente quantità di contanti, per un totale di 2.590 euro, verosimilmente provento del traffico di stupefacenti, ha dichiarato che i 49 involucri gli sarebbero stati regalati e che contava di fare uso personale della sostanza, ma il giudice non gli ha creduto e, su richiesta del pubblico ministero, ha disposto la custodia cautelare in carcere.