Quantcast
Info utili

Indennizzi per gli interferiti dal cantiere del Morandi, arriva l’sms di avvenuto pagamento

100 contributi già pagati, assegni dai 4 mila ai 20 mila euro, ma le richieste sono 900 e servono diverse verifiche da parte degli uffici

Generica

Genova. Per dare riscontro alle molte richieste pervenute alla struttura commissariale da parte dei cittadini interessati dagli indennizzi destinati agli interferiti dal cantiere (contributi una tantum dai 4 ai 20 mila euro a seconda della distanza dal cantiere stesso), la struttura chiarisce che le istanze formulate dai cittadini sono oltre 900. I pagamenti avvengono, dopo le preliminari verifiche, secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande stesse. Un centinaio i pagamenti già effettuati.

Ma la complessità degli accertamenti varia da caso a caso: per alcuni è necessario effettuare controlli anche presso enti terzi (Catasto, Agenzia Entrate e Riscossioni), mentre in altri casi sono opportuni ulteriori approfondimenti tramite contatti con gli stessi interessati, cui la struttura commissariale si rivolge direttamente attraverso i recapiti indicati nella domanda.

La Struttura comunicherà direttamente ai singoli interessati, con sms o mail, l’avvenuta emissione dell’ordinativo di pagamento che avviene attraverso la contabilità speciale aperta presso la Banca d’Italia, che è l’unica attraverso cui la Struttura Commissariale è autorizzata ad operare dal Decreto Genova, e che comporta procedure più complesse di quelle degli altri Istituti bancari. Per chi non avesse fornito mail o cellulare arriverà una normale telefonata.

Nell’interesse dei cittadini pertanto la struttura chiede di attendere il messaggio di avvenuto pagamento nei modi indicati, evitando di telefonare o recarsi di persona presso gli uffici del Matitone. In tal modo non si rallenterà il lavoro degli addetti e si assicurerà una maggiore velocità nelle delicate operazioni di controllo e conseguente bonifico.