Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Crac Qui! Group, in 350 senza lavoro a Genova. I sindacati: “Fiducia nel lavoro della giustizia”

Carmassi (Filcams): "Migliaia di piccoli esercenti danneggiati. Era evidente a tutti che i soldi erano spariti nel nulla"

Più informazioni su

Genova. Sono circa 500 a livello nazionale i dipendenti della galassia Qui! Group che hanno perso il lavoro in seguito al crac Fogliani che questa mattina ha portato all’arresto di sei persone, tra cui Gregorio Fogliani, e al sequestro di 80 milioni.

Circa 200 sono genovesi, il resto sono dipendenti delle diverse società che avevano sedi da Roma a Milano a Torino. Solo i lavoratori del Moody sono stati reintegrati grazie all’affitto dell’azienda al colosso Hi-Food. Il fallimento della Qui!Group risale allo scorso settembre, mentre il Moody e la pasticceria svizzera avevano chiuso i battenti a febbraio

“Alcuni di questi lavoratori sono riusciti a ricollocarsi, talvolta fuori regione – spiega Marco Carmassi segretario Filcams Cgil – ma la maggior parte è ancora in disoccupazione da settembre”. Ad essere danneggiati poi ci sono migliaia di piccoli esercenti in Liguria e non solo che hanno visto i ticket restaurant diventare carta straccia: “Si tratta di un danno economico enorme – commenta il sindacalista – subito da tante piccole imprese che a loro volta hanno dei dipendenti. Abbiamo fiducia nella giustizia e speriamo che chi è stato danneggiato possa recuperare almeno una parte del dovuto”.

I reati contestati sono molto gravi, dalla truffa aggravata al riciclaggio: “E’ un crac enorme, da 325 milioni di euro, era evidente a tutti che ci fosse qualcosa sotto perché quei soldi sono letteralmente spariti. Ora attendiamo fiduciosi che la giustizia faccia il suo corso