Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Cemento sui sentieri del parco di Portofino: Corte conti trasmetterà atti a procura

Soprintendenza, Regione, Ente Parco e comuni confermano che a ottobre riprenderanno i lavori di ripristino

Genova. La Corte dei conti trasmettera’ alla procura di Genova gli atti relativi all’indagine avviata sulla strada di cemento costruita nel Parco di Portofino dopo la mareggiata del 29 ottobre che isolo’ il borgo.

I pm contabili negli scorsi mesi hanno sentito dirigenti del comune di Portofino per capire come nacque l’idea di coprire di cemento un sentiero nel bosco, da chi venne finanziato e per quale motivo. Il Parco di Portofino e’ sottoposto a rigidi vincoli ambientali e paesaggistici per tutelare il promontorio e proteggerlo dalle speculazioni edilizie.

Il cemento, dopo un esposto di Italia Nostra, era stato rimosso, ma alcune tratti sono rimasti. E proprio per rimuoverli definitivamente questa mattina si sono incontrati la Soprintendenza, la Regione Liguria, l’Ente parco di Portofino e i comuni di Portofino e Santa Margherita.

Nei prossimi giorni, è emerso dal vertice, sarà fatta una verifica congiunta con sopralluogo tecnico per accertare lo stato attuale dei ripristini. Sarà inoltre completata la rimozione del cemento aggiunto sulle scalinate che le aveva trasformate in rampe con lavori che riprenderanno a fine ottobre.

Infine, e’ in programma un progetto condiviso di riqualificazione complessiva della strada per garantirne la percorribilita’ pedonale in condizioni di sicurezza. A meta’ giugno, il procuratore aggiunto Paolo D’Ovidio insieme al pm Fabrizio Givri avevano fatto un sopralluogo insieme ai carabinieri forestali per verificare lo stato dei luoghi.